Dettaglio
Le priorita' si riferiscono agli obiettivi generali che la scuola si prefigge di...

... realizzare nel lungo periodo attraverso l'azione di miglioramento. Le priorita' che la scuola si pone devono necessariamente riguardare gli esiti degli studenti. Si suggerisce di specificare quale delle quattro aree degli Esiti si intenda affrontare (Risultati scolastici, Risultati nelle prove standardizzate nazionali, Competenze chiave europee, Risultati a distanza) e di articolare all'interno quali priorita' si intenda perseguire (es. Diminuzione dell'abbandono scolastico nel primo anno di secondaria di II grado; Riduzione della variabilita' fra le classi; Sviluppo delle competenze sociali degli studenti di secondaria di I grado, ecc.). Si suggerisce di individuare un numero limitato di priorita' (1 o 2 per scuola) selezionandole all’interno di una stessa area o al massimo di due aree degli Esiti degli studenti. I traguardi sono di lungo periodo e riguardano i risultati attesi in relazione alle priorita'. Si tratta di risultati previsti a lungo termine (3 anni). Essi articolano in forma osservabile e/o misurabile i contenuti delle priorita' e rappresentano le mete verso cui la scuola tende nella sua azione di miglioramento. Per ogni priorita' individuata deve essere articolato il relativo traguardo di lungo periodo. Essi pertanto sono riferiti alle aree degli Esiti degli studenti (es. in relazione alla priorita' strategica "Diminuzione dell'abbandono scolastico nel primo anno di secondaria di II grado", il traguardo di lungo periodo puo' essere definito come "Rientrare nella media di abbandoni regionali pari al 4%, e precisamente portare gli abbandoni della scuola al di sotto del 4%"). E' opportuno evidenziare che per la definizione del traguardo che si intende raggiungere non e' sempre necessario indicare una percentuale, ma una tendenza costituita da traguardi di riferimento a cui la scuola mira per migliorare, ovvero alle scuole o alle situazioni con cui e' opportuno confrontarsi

Priorità e Traguardi

Risultati scolastici

PRIORITA'

Sviluppo delle competenze di Cittadinanza attiva. Monitoraggio risultati scolastici a distanza per casi di dispersione/abbandono

TRAGUARDO

Implementazione di attività e progetti per lo sviluppo delle competenze sociali Diminuzione della percentuale degli eventi di abbandono

Obiettivi di processo collegati

- Promuovere lo sviluppo di un sapere unitario pur nella specificità dei differenti campi disciplinari

- Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale

- Elaborare una proposta di Piano annuale per l'Inclusività individuando punti di forza, criticità delle esperienze compiute per renderle più funzionali

- Continuità verticale basata su 2 principi:collegialità di progettazione e flessibilità, corresponsabilità nella realizzazione delle attività

- Integrazione a diversi livelli orientata alla valorizzazione delle diversità nella dimensione interculturale Incontri con famiglie e territorio

- Le azioni mirano anche alla prevenzione del disagio della dispersione attraverso il clima relazionale positivo tra docenti dei 3 ordini di scuola e FS

- Acquisire comportamenti socialmente corretti mediante la diffusione e l’interiorizzazione di valori civili e democratici

- Continuità orizzontale attraverso rapporti con le famiglie e le varie agenzie del territorio: Comune,ASL,Ass. Sportive,Parrocchie,volontariato.


PRIORITA'

Maggiore attenzione ai bisogni educativi speciali Screening per le classi prime Acquisizione documenti di diagnosi Contatti con le famiglie

TRAGUARDO

Promozione di attività di formazione/aggiornamento dei docenti. Incontri periodici con le famiglie. Promozione di rapporti tra docenti ordini diversi

Obiettivi di processo collegati

- Promuovere lo sviluppo di un sapere unitario pur nella specificità dei differenti campi disciplinari

- Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale

- Elaborare una proposta di Piano annuale per l'Inclusività individuando punti di forza, criticità delle esperienze compiute per renderle più funzionali

- Continuità verticale basata su 2 principi:collegialità di progettazione e flessibilità, corresponsabilità nella realizzazione delle attività

- Le azioni mirano anche alla prevenzione del disagio della dispersione attraverso il clima relazionale positivo tra docenti dei 3 ordini di scuola e FS

- Acquisire comportamenti socialmente corretti mediante la diffusione e l’interiorizzazione di valori civili e democratici

- Continuità orizzontale attraverso rapporti con le famiglie e le varie agenzie del territorio: Comune,ASL,Ass. Sportive,Parrocchie,volontariato.


PRIORITA'

Offrire opzioni scolastiche, extracurricolari e co-curricolari di qualità.Integrare la tecnologia più avanzata.

TRAGUARDO

Migliorare l'esperienza scolastica e le opportunità future di ogni studente. Sviluppare le competenze necessarie per il successo di ciascuno e per un futuro adeguato alle aspettative degli studenti.

Obiettivi di processo collegati

- Promuovere lo sviluppo di un sapere unitario pur nella specificità dei differenti campi disciplinari

- Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale

- Continuità verticale basata su 2 principi:collegialità di progettazione e flessibilità, corresponsabilità nella realizzazione delle attività

- Integrazione a diversi livelli orientata alla valorizzazione delle diversità nella dimensione interculturale Incontri con famiglie e territorio


PRIORITA'

Promuovere la didattica digitale integrata che prevede l'apprendimento con le tecnologie.

TRAGUARDO

Facilitare apprendimenti curricolari e favorire lo sviluppo cognitivo.

Obiettivi di processo collegati

- Promuovere lo sviluppo di un sapere unitario pur nella specificità dei differenti campi disciplinari

- Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale

- Elaborare una proposta di Piano annuale per l'Inclusività individuando punti di forza, criticità delle esperienze compiute per renderle più funzionali

- Continuità verticale basata su 2 principi:collegialità di progettazione e flessibilità, corresponsabilità nella realizzazione delle attività


Risultati nelle prove standardizzate nazionali

PRIORITA'

innalzamento dei risultati nelle prove standardizzate nazionali, al fine di superare la media nazionale in italiano e matematica

TRAGUARDO

Strutturazione di prove standardizzate per tutte le classi Potenziamento degli apprendimenti mediante progetti curricolari, extracurricolari.

Obiettivi di processo collegati

- Promuovere lo sviluppo di un sapere unitario pur nella specificità dei differenti campi disciplinari

- Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale


PRIORITA'

Promuovere il pensiero critico, la collaborazione, la comunicazione e la creatività per tutti gli studenti. Utilizzare più tipi di valutazione delle prestazioni.

TRAGUARDO

Superare gli standard statali e nazionali. Misurare i risultati di percorsi formativi centrati sullo studente.

Obiettivi di processo collegati

- Promuovere lo sviluppo di un sapere unitario pur nella specificità dei differenti campi disciplinari

- Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale

- Elaborare una proposta di Piano annuale per l'Inclusività individuando punti di forza, criticità delle esperienze compiute per renderle più funzionali

- Continuità verticale basata su 2 principi:collegialità di progettazione e flessibilità, corresponsabilità nella realizzazione delle attività

- Integrazione a diversi livelli orientata alla valorizzazione delle diversità nella dimensione interculturale Incontri con famiglie e territorio

- Le azioni mirano anche alla prevenzione del disagio della dispersione attraverso il clima relazionale positivo tra docenti dei 3 ordini di scuola e FS

- Acquisire comportamenti socialmente corretti mediante la diffusione e l’interiorizzazione di valori civili e democratici

- Continuità orizzontale attraverso rapporti con le famiglie e le varie agenzie del territorio: Comune,ASL,Ass. Sportive,Parrocchie,volontariato.


Competenze chiave europee

PRIORITA'

Maturazione di un grado adeguato di socializzazione e di una fattiva disponibilità alla collaborazione

TRAGUARDO

Creare rapporti di reciproca accettazione e rispetto

Obiettivi di processo collegati

- Promuovere lo sviluppo di un sapere unitario pur nella specificità dei differenti campi disciplinari

- Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale

- Elaborare una proposta di Piano annuale per l'Inclusività individuando punti di forza, criticità delle esperienze compiute per renderle più funzionali

- Continuità verticale basata su 2 principi:collegialità di progettazione e flessibilità, corresponsabilità nella realizzazione delle attività

- Integrazione a diversi livelli orientata alla valorizzazione delle diversità nella dimensione interculturale Incontri con famiglie e territorio

- Acquisire comportamenti socialmente corretti mediante la diffusione e l’interiorizzazione di valori civili e democratici


PRIORITA'

Sviluppo della dimensione interiore della vita personale per dare senso e significato alla varietà delle proprie esperienze

TRAGUARDO

Riflettere e valutare il proprio vissuto personale, comunitario, sociale e culturale

Obiettivi di processo collegati

- Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale

- Le azioni mirano anche alla prevenzione del disagio della dispersione attraverso il clima relazionale positivo tra docenti dei 3 ordini di scuola e FS

- Acquisire comportamenti socialmente corretti mediante la diffusione e l’interiorizzazione di valori civili e democratici


PRIORITA'

Avvicinare gli studenti ai principi della Carta Costituzionale e dei Documenti Europei attraverso attività pluridisciplinari

TRAGUARDO

Video lezioni a cura dell'Università La Sapienza. Incontri e convegni su specifiche tematiche

Obiettivi di processo collegati

- Promuovere lo sviluppo di un sapere unitario pur nella specificità dei differenti campi disciplinari

- Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale

- Elaborare una proposta di Piano annuale per l'Inclusività individuando punti di forza, criticità delle esperienze compiute per renderle più funzionali

- Continuità verticale basata su 2 principi:collegialità di progettazione e flessibilità, corresponsabilità nella realizzazione delle attività

- Le azioni mirano anche alla prevenzione del disagio della dispersione attraverso il clima relazionale positivo tra docenti dei 3 ordini di scuola e FS

- Acquisire comportamenti socialmente corretti mediante la diffusione e l’interiorizzazione di valori civili e democratici

- Continuità orizzontale attraverso rapporti con le famiglie e le varie agenzie del territorio: Comune,ASL,Ass. Sportive,Parrocchie,volontariato.


PRIORITA'

Educare gli studenti alla sostenibilità ambientale Educare gli studenti ad una corretta alimentazione

TRAGUARDO

Orientare gli alunni al ri-uso e alla rigenerazione delle risorse Alunni consapevoli dell'importanza degli alimenti base della piramide nutritiva

Obiettivi di processo collegati

- Promuovere lo sviluppo di un sapere unitario pur nella specificità dei differenti campi disciplinari

- Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale

- Elaborare una proposta di Piano annuale per l'Inclusività individuando punti di forza, criticità delle esperienze compiute per renderle più funzionali

- Continuità verticale basata su 2 principi:collegialità di progettazione e flessibilità, corresponsabilità nella realizzazione delle attività

- Integrazione a diversi livelli orientata alla valorizzazione delle diversità nella dimensione interculturale Incontri con famiglie e territorio

- Le azioni mirano anche alla prevenzione del disagio della dispersione attraverso il clima relazionale positivo tra docenti dei 3 ordini di scuola e FS

- Acquisire comportamenti socialmente corretti mediante la diffusione e l’interiorizzazione di valori civili e democratici

- Continuità orizzontale attraverso rapporti con le famiglie e le varie agenzie del territorio: Comune,ASL,Ass. Sportive,Parrocchie,volontariato.


Risultati a distanza

PRIORITA'

Aiutare gli alunni ad orientarsi verso una scelta consapevole della successiva scuola superiore

TRAGUARDO

90% degli alunni che superano positivamente l'esame di Stato

Obiettivi di processo collegati

- Continuità verticale basata su 2 principi:collegialità di progettazione e flessibilità, corresponsabilità nella realizzazione delle attività

- Integrazione a diversi livelli orientata alla valorizzazione delle diversità nella dimensione interculturale Incontri con famiglie e territorio

- Continuità orizzontale attraverso rapporti con le famiglie e le varie agenzie del territorio: Comune,ASL,Ass. Sportive,Parrocchie,volontariato.


MOTIVAZIONE SCELTA PRIORITA'

Gli obiettivi sul curricolo, progettazione e valutazione mireranno a valorizzare maggiormente le competenze di ciascun alunno, siano esse scolastiche che extrascolastiche e ad intensificare l’organizzazione di gruppi di recupero ed approfondimento per fasce di livello. Tali priorità sono state individuate dopo aver analizzato le caratteristiche, le esigenze e i risultati delle nostre scelte educative didattiche.

Gli obiettivi di processo rappresentano una definizione operativa delle attività...
... su cui si intende agire concretamente per raggiungere le priorita' individuate. Essi costituiscono degli obiettivi operativi da raggiungere nel breve periodo (un anno scolastico) e riguardano una o piu' aree di processo. Si suggerisce di indicare l'area o le aree di processo su cui si intende intervenire e descrivere gli obiettivi che la scuola si prefigge di raggiungere a conclusione del prossimo anno scolastico (es. Promuovere una figura di docente tutor per supportare gli studenti in difficolta' del primo anno dell'indirizzo linguistico nella scuola secondaria di II grado; Individuare criteri di formazione delle classi che garantiscano equi-eterogeneita'; Utilizzare criteri di valutazione omogenei e condivisi per la matematica nella scuola primaria; Ridurre gli episodi di esclusione e i fenomeni di bullismo nella scuola secondaria di I grado; ecc.).

Obiettivi di processo

Curricolo, progettazione e valutazione

Promuovere lo sviluppo di un sapere unitario pur nella specificità dei differenti campi disciplinari

Ambiente di apprendimento

Creare ambienti di lavoro stimolanti (laboratori) per favorire apprendimenti trasversali continuità verticale e orizzontale

Inclusione e differenziazione

Elaborare una proposta di Piano annuale per l'Inclusività individuando punti di forza, criticità delle esperienze compiute per renderle più funzionali

Continuita' e orientamento

Continuità verticale basata su 2 principi:collegialità di progettazione e flessibilità, corresponsabilità nella realizzazione delle attività

Orientamento strategico e organizzazione della scuola

Integrazione a diversi livelli orientata alla valorizzazione delle diversità nella dimensione interculturale Incontri con famiglie e territorio

Continuità orizzontale attraverso rapporti con le famiglie e le varie agenzie del territorio: Comune,ASL,Ass. Sportive,Parrocchie,volontariato.

Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane

Le azioni mirano anche alla prevenzione del disagio della dispersione attraverso il clima relazionale positivo tra docenti dei 3 ordini di scuola e FS

Integrazione con il territorio e rapporti con le famiglie

Acquisire comportamenti socialmente corretti mediante la diffusione e l’interiorizzazione di valori civili e democratici

Contributo degli obiettivi di processo nel raggiungimento delle priorità