Indicatori Dettaglio
1.1 Popolazione scolastica

Opportunità

L' Istituzione scolastica accoglie studenti provenienti dal territorio della Locride : da Caulonia a nord a Brancaleone a sud. Un territorio molto vasto suddiviso fra la zona costiera e l'entroterra. Lo status socio-economico e culturale delle famiglie dei nostri studenti è medio-basso, considerando che quanti provengono dai centri costieri hanno avuto la possibilità di frequentare le attività didattiche in modo più proficuo rispetto ai ragazzi delle fasce pre- aspromontane, che in qualche caso hanno frequentato ancora le pluriclassi. Almeno il 30% di loro proviene da aree svantaggiate per la scarsa disponibilità di servizi e risorse e, nel 10% dei casi, per la resistenza al cambiamento da parte di determinati gruppi sociali fortemente ancorati a modelli culturali devianti. Malgrado ciò, la collaborazione con le altre Istituzioni scolastiche e gli Enti locali, i finanziamenti PON FESR e FSE, la buona dotazione di strutture e laboratori, la disponibilità dei docenti all'innovazione incidono favorevolmente sul processo di crescita della Città e delle aree limitrofe svantaggiate. Il numero degli studenti extracomunitari con cittadinanza italiana é limitato ed essi provengono da famiglie che sono presenti nella Locride ormai da diversi anni. La possibilità di interagire con l'Ente locale, le Associazioni culturali, sindacali,sociali, del terzo settore e religiose (numero limitato) costituiscono un'altra opportunità di ulteriore sviluppo per gli studenti dello Zaleuco.

Vincoli

La vastità del territorio di pertinenza dell'Istituzione da nord a sud e la presenza di studenti provenienti dalla zona costiera e dalla fascia pre- aspromontana condiziona, in parte, lo sviluppo sociale. La carenza di stimoli culturali diffusi, la scarsa disponibilità di finanziamenti da parte degli Enti pubblici e privati, il pendolarismo di studenti e insegnanti, la difficoltà ad organizzare attività scolastiche pomeridiane di recupero, sostegno e approfondimento fruibili nella stessa maniera da tutti gli studenti per mancanza di servizi mensa e trasporto.

1.2 Territorio e capitale sociale

Opportunità

Il territorio, pur disponendo di notevoli risorse sotto il profilo ambientale e culturale, non ha ancora sviluppato la sua naturale vocazione turistica. Predomina il settore terziario ed è presente in misura assai minore quello primario, praticamente assente il settore secondario. Notevole dal punto di vista culturale la presenza dell'Area archeologica dell'antica Locri Epyzephiri e del centro storico di Gerace. Nei principali centri sono attivi i servizi di Biblioteca e a Locri hanno sede l'Archivio di Stato, la Biblioteca Diocesana e l'Archivio Storico Diocesano. In collaborazione con il Comune di Locri e con gli altri Comuni della Locride si attivano azioni di intervento contro la dispersione scolastica. Sul territorio operano Associazioni e Cooperative ( Centro Don Milani di Gioiosa Jonica, La Città del Sole di Locri, la Civitas Solis di Locri, che hanno tra gli scopi,tra l'altro, quello di cooperare con le scuole per la riduzione dell'insuccesso scolastico. L'Istituzione beneficia ancora del supporto di alcuni Centri culturali - Caffè letterario "Mario La Cava" di Bovalino, Libreria Centro Commerciale La Gru di Siderno, I Presìdi del libro di Marina di Gioiosa Jonica, il progetto regionale Gutenberg. Da due anni ormai il nostro Liceo collabora con numerose aziende, studi professionali, enti pubblici e il Museo nazionale della Magna Grecia per le attività di alternanza scuola-lavoro, con risultati soddisfacenti.

Vincoli

Non tutti i Comuni della Locride dispongono di servizi culturali e sociali da offrire in orario pomeridiano agli studenti. Tutte le collaborazioni fra Enti locali, Associazioni e Cooperative trovano spesso limiti finanziari che non permettono il completo raggiungimento degli obiettivi fissati. Manca sul territorio una sede universitaria che possa fungere da volano per le attività culturali . La più vicina si trova a circa 100 Km dal Liceo. La Città Metropolitana non sempre supporta le scuole del territorio dal punto di vista culturale, rapporti più frequenti sono attivati con il Comune di Locri.

1.3 Risorse economiche e materiali

Opportunità

La scuola è stata edificata negli anni 80 e successivamente é stata ristrutturata ( pavimentazione).Nel corso degli anni, a causa della mancanza di aule, l'atrio del piano terra é stato in parte utilizzato come aule con una perimetrazione in cartongesso e alcuni spazi del secondo piano sono stati ristrutturati e utilizzati come aule. Attualmente nella scuola sono disponibili 32 aule unitamente a laboratori di fisica, chimica, disegno, informatica, aule multimediali e una capiente aula magna dislocata tra il piano terra ed il primo piano. Ogni aula dispone di una una postazione informatica comprensiva di Lim acquisita tramite l'ultimo finanziamento FESR. I laboratori d' informatica sono stati rinnovati negli ultimi tempi, il terzo laboratorio di informatica é stato inaugurato nel mese di settembre ed é stato realizzato con gli ultimi finanziamenti FESR. La scuola è inoltre, fornita di 102 tablet. I laboratori di fisica/chimica e scienze sono stati potenziati attraverso nuove attrezzature scientifiche acquisite con un finanziamento regionale POR. In corso d'anno i laboratori di scienze,disegno, fisica e 2 laboratori d'informatica sono stati provvisti di postazioni LIM per migliorare la fruibilità didattica. E' stata implementata la segnaletica di sicurezza.

Vincoli

Le risorse economiche di cui la scuola usufruisce sono quelle provenienti dal Fondo d'istituto, dal MIUR. Inoltre la scuola partecipa ai bandi della Regione Calabria, del PON FSE e FESR e a tutti i bandi confacenti alla sua mission per reperire finanziamenti. La scuola non dispone di tutte le certificazioni previste. Ogni anno e talvolta più volte all'anno si sollecita la Città Metropolitana a rilasciare quanto richiesto dalla Legge 81 /2008. Attualmente la scuola possiede agli atti soltanto la certificazione di collaudo statico.L'edificio, sebbene sia di recente costruzione, necessita già di interventi di manutenzione ordinaria che, purtroppo, l'Amministrazione Provinciale non esegue. Soprattutto i servizi igienici dovrebbero essere ristrutturati in quanto sono quelli originari, inseriti in fase di costruzione. Con le poche risorse della scuola e con qualche limitato intervento si tenta di star dietro alle esigenze più impellenti ( sostituzione di vasi, sostituzione di rubinetti, sostituzioni di flessibili, sostituzione di cassette WC ecc.), ma la situazione richiede un intervento più deciso che viene rimandato nel tempo. Anche il cortile ed il sistema di allarme presenta delle carenze che puntualmente sono rappresentate con posta PEC alla Città Metropolitana.Le dotazioni tecnologiche sono soggette ad un rapido invecchiamento e, senza i fondi PON /POR, sarebbe difficile reperire altre fonti di finanziamento dai privati e dalle famiglie.

1.4 Risorse professionali

Opportunità

Il personale é composto dai docenti, dal personale di segreteria,dai collaboratori scolastici e dagli assistenti tecnici. La maggior parte del personale docente é a tempo indeterminato e una fascia d'età prevalente tra i 40 e i 50 anni. Il personale di segreteria é tutto a tempo indeterminato e rappresenta una fascia d'età compresa tra 45 e 50 anni. I collaboratori scolastici sono tutti assunti a tempo indeterminato e rientrano in una fascia d'età compresa tra 50 e 55 anni. Gli assistenti tecnici sono tutti a tempo indeterminato e sono compresi in una fascia d'età tra 45 e 50 anni. Il D.S. é stabile nella scuola da otto anni mentre il DSGA é stato sostituito da un ass. amm. che dopo la nomina è stato assente e sostituito da un assistente amministrativo di altra scuola che é stato presente in sede solo tre giorni la settimana. La maggior parte del personale è stabile; anche il personale a tempo determinato vi lavora da anni e conferma il nostro Liceo come sede di servizio. Il personale in gran parte é fornito di certificazione informatica acquisita anche attraverso le progettazioni PON. La totalità dei docenti é dotata di buone competenze informatiche che hanno consentito all' Istituzione di essere Centro per il conseguimento dell'ECDL con corsi ed esami interni. In genere il personale partecipa ai corsi di formazione deliberati dal Collegio dei docenti o ad altri corsi offerti sul territorio. I docenti di sostegno sono stati assunti con contratto annuale.

Vincoli

Nell'anno in corso la scuola ha avuto enormi disagi per la mancanza di un DSGA titolare , sostituito da un ass. amm. di altra scuola presente in sede solo tre giorni alla settimana. Ciò ha costretto la scuola a non attuare diversi progetti PON FSE già finanziati. Il personale é in genere stabile nel tempo, ma un certo numero di docenti e personale ATA viaggia ogni giorno da Reggio Calabria. La disponibilità e la presenza a scuola di questo personale é encomiabile, ma é umanamente comprensibile che nel tempo si faccia sentire la stanchezza. Il numero dei docenti provvisto di certificazioni linguistiche è molto limitato e purtroppo, nonostante le diverse sollecitazioni del D.S. a partecipare ai corsi CLIL, il numero dei docenti aderenti é minimo.Ciò dipende esclusivamente dal fatto che l'Università della Calabria ove si svolgono i corsi é piuttosto lontana dalla Locride e risulta impossibile seguire i corsi durante l'attività lavorativa

    Autovalutazione Indicatori Dettaglio
2.1 Risultati scolastici

Punti di forza

Nell'anno in corso 18 studenti non sono stati ammessi alla classe successiva. Questo dato é sostanzialmente in linea con il dato dell'anno precedente, stante siano stati utilizzati gli stessi criteri e la consueta serietà di valutazione. Nelle classi intermedie e soprattutto nel secondo biennio diminuisce però il numero dei non ammessi e gli ammessi ottengono valutazioni disciplinari molto più soddisfacenti. I debiti formativi non si concentrano in alcune sezioni, ma abitualmente sono distribuiti in modo uniforme. Non sono stati mai abbassati i livelli delle performance richiesti, ci si é sempre adoperati per stimolare gli studenti a sfruttare al massimo le potenzialità personali: ragazzi con giudizio sospeso riescono a fine agosto a raggiungere risultati validi perché posti di fronte alla loro responsabilità e ciò li spinge a far leva sulle loro capacità, non sfruttate prima. I risultati degli studenti agli Esami di Stato sono più vicini agli standard nazionali che a quelli regionali: la maggior parte dei ragazzi si colloca nella fascia 81/ 90 e la fascia 91/100 è statisticamente simile a quella nazionale. Minima rappresentanza nella fascia 60. Negli Esami di Stato 2 ragazzi sono candidati alla lode. Nell'anno in corso sono diminuiti i trasferimenti nel biennio e i risultati scolastici sono molto soddisfacenti, con studenti che raggiungono performance elevate a livello provinciale, regionale e nazionale.

Punti di debolezza

Una buona parte dei ragazzi non ammessi si concentra nel primo anno di corso. Nonostante il progetto orientamento sostenga la necessità che gli studenti intenzionati a frequentare il Liceo Zaleuco siano disponibili ad un lavoro continuo ed impegnativo, alcuni si iscrivono senza avere delle buone competenze di base e soprattutto senza la presa di coscienza dello studio assiduo che questa scuola richiede. I corsi di recupero e gli sportelli didattici programmati sin da novembre non sono sempre frequentati con assiduità in quanto molti dei ragazzi che ne avrebbero bisogno abitano in paesi dell'entroterra ionico non collegati in modo opportuno con il centro di Locri. Degli studenti che hanno il giudizio sospeso a giugno, una buona parte appartiene agli anni iniziali e le discipline ove sono presenti i debiti formativi sono soprattutto matematica, inglese, scienze e fisica. I criteri di valutazione adottati dalla scuola rispondono alle esigenze di un liceo e richiedono più impegno da parte degli studenti che vorrebbero, invece, ottenere il massimo risultato senza un impegno adeguato.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti della scuola portano avanti regolarmente il loro percorso di studi, lo concludono e conseguono risultati soddisfacenti agli esami finali.

Rubrica di valutazione

5- Positiva

Motivazione

2.2 Risultati nelle prove standardizzate nazionali

Punti di forza

a. Il punteggio di italiano é migliore rispetto a quello Sud e Isole e simile al punteggio medio della Calabria. Tre classi hanno risultati uguali o superiori alla media nazionale in italiano. Delle altre tre classi due hanno punteggi simili alla media della Calabria. b. In matematica il punteggio della scuola alle prove INVALSI è superiore al punteggio Calabria e Isole. Una classe ha un punteggio superiore alla media nazionale; c. Gli studenti collocati nel terzo livello sono in numero maggiore alla media nazionale. d. I risultati ottenuti dagli studenti nelle prove INVALSI, conoscendo l'andamento abituale delle classi, è ritenuto parzialmente affidabile. Per gli studenti non sono progettati specifici percorsi di formazione. e. Nel corso degli anni si é potuto notare che le differenze di risultati riscontrate in ingresso attraverso la somministrazione di prove oggettive / altro tendono a ridursi negli anni successivi, soprattutto nel secondo biennio. f. Le disparità dei risultati ottenuti si diversificano ogni anno tra le diverse sezioni, per cui non si può affermare che esse siano concentrate in una sezione particolare

Punti di debolezza

a. I punteggi di tre classi in italiano sono inferiori alla media nazionale. b. In matematica cinque classi hanno un punteggio inferiore alla media nazionale. ( di queste classi una in particolare consegue un risultato che provoca l'abbassamento dei punteggi generali) I docenti chiedono agli studenti di affrontare con serietà ed impegno le prove INVALSI, ma non tutte le classi lavorano allo stesso modo e con la stessa serietà per cui sovente i ragazzi tendono a consegnare le prove con largo anticipo rispetto al tempo fissato Il dato di confronto con le scuole con background socioeconomico e culturale simile é fuorviante in quanto il livello della scuola, considerato alto, non corrisponde alla reale situazione socio- culturale delle famiglie presenti nel territorio.I genitori possono essere anche diplomati/laureati, ma l'istruzione sovente non corrisponde alle sollecitazioni culturali a favore dei figli.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti della scuola raggiungono livelli di apprendimento soddisfacenti in italiano e matematica in relazione ai livelli di partenza e alle caratteristiche del contesto.

Rubrica di valutazione

4-

Motivazione

Il punteggio in italiano e matematica della scuola alle prove INVALSI rispetto ai Licei e' leggermente inferiore rispetto a quello di scuole con background socio-economico e culturale simile. La varianza tra classi in italiano e in matematica e' uguale o di poco superiore a quella media, i punteggi delle classi non si discostano molto dalla media della scuola, anche se ci sono casi di singole classi in italiano e matematica che si discostano in positivo o in negativo. La quota di studenti collocata nei diversi livelli in italiano e in matematica é pari sostanzialmente alla media regionale

2.3 Competenze chiave europee

Punti di forza

- Nel rispetto delle Indicazioni nazionali relative all'insegnamento di Cittadinanza e Costituzione, in fase di progettazione iniziale i Dipartimenti individuano gli obiettivi a carattere trasversale. - I Dipartimenti di Lettere per il Biennio e di Storia e Filosofia per il Triennio individuano nello specifico le tematiche da trattare in ore curricolari. - La scuola prevede, inoltre, lo svolgimento di attività extracurricolari legate all'educazione alla legalità e al rispetto dell'ambiente, l'impegno nel volontariato, l'educazione stradale, lo sport. - La valutazione è a carico delle suddette discipline, ma viene anche effettuata dall'intero Consiglio di classe nell'ambito della valutazione del comportamento. -Di recente, anche l'esperienza dell'alternanza scuola-lavoro sta contribuendo a responsabilizzare gli studenti, aumentando i rapporti col territorio e con le sue istanze. -Peraltro, la presenza prima di una, poi di tre insegnanti di "diritto" ha incentivato sia l'attività curricolare (ed. civica nel biennio), sia quella extracurricolare (con progetti di diritto ed economia). -E' stato attivato anche un progetto di "Metodologia dello studio" per rispondere alla quinta competenza prefissata dall'U.E.: imparare ad imparare. -La scuola partecipa al PON di "Cittadinanza europea" che prevede moduli propedeutici preparatori (conoscenza storicoculturale dell'U.E. e dei suoi organi) a quelli di lingua straniera (CLIL ed Erasmus).

Punti di debolezza

In genere nei Consigli di classe, sia in quelli in itinere che in quelli di valutazione trimestrale/pentamestrale, la valutazione sulle competenze di cittadinanza avviene in modo trasversale alle discipline e si prendono in esame il comportamento complessivo, gli atteggiamenti nei laboratori ed in palestra, il modo di stare in classe, il comportamento durante le uscite didattiche ed i viaggi d'istruzione, il senso della solidarietà, le entrate posticipate, le note disciplinari, il comportamento in entrata ed in uscita dalla scuola, la partecipazione alle assemblee di classe o di istituto ecc. Talvolta, nell'ambito dei singoli progetti, le competenze di cittadinanza acquisite dagli studenti vengono monitorate attraverso l'osservazione diretta e/o appositi test, ma tale valutazione rientra solo nel sistema dei crediti scolastici. I risultati raggiunti a scuola sono condizionati dai comportamenti che i ragazzi in parte subiscono nei nuclei sociali, nell'extra scuola ed anche nel proprio ambiente familiare

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti della scuola acquisiscono livelli soddisfacenti nelle competenze sociali e civiche, nell'imparare a imparare, nelle competenze digitali e nello spirito di iniziativa e imprenditorialità.

Rubrica di valutazione

5- Positiva

Motivazione

Oltre l' 80% degli studenti frequentanti la scuola possiede buone competenze sociali e civiche acquisite nel corso degli anni di corso attraverso un continuo lavoro dei docenti, espletato non soltanto attraverso lo studio, ma tramite gli esempi concreti che si sviluppano nella istituzione: raffronto dialettico e democratico con gli studenti, con i genitori, con il personale tutto. Gli studenti sono anche forniti di buone competenze digitali acquisite sia nelle attività curricolari, che attraverso la partecipazione ai corsi interni per il conseguimento dell'ECDL. La didattica è sempre più improntata all'uso del digitale, con l'utilizzo costante di tutte le dotazioni tecnologiche della scuola: LIM, laboratori, tablet, internet, web, ecc, L'uso dei testi in formato misto con le espansioni digitali costituisce un valore aggiunto alle attività didattiche.

2.4 Risultati a distanza

Punti di forza

Circa l'80% degli studenti diplomati allo Zaleuco si è iscritto all'Università; il dato è molto significativo sia rispetto alla media regionale (38,1%) che a quella nazionale (40%). Le maggiori scelte sono per l'area ingegneristica, economica, chimico-farmaceutica, medica e giuridica. Durante il primo anno di università, nell'area sanitaria il 70% dei diplomati dello Zaleuco ha conseguito più della metà dei CFU; il dato è superiore a quello degli studenti della Calabria (55,9%) e quasi in linea con quelli dell'Italia (73,2%). Nell'area sociale (il 67,7%), nell'area scientifica (il 42,5%) e nell'area umanistica (il 70%) i risultati sono superiori alla media regionale e quasi alla pari di quella nazionale. Anche nel secondo anno di corso gli studenti dello Zaleuco mantengono buone posizioni sia rispetto al dato regionale che nazionale. Nell'area sociale il dato è rilevante, il 70,6% di studenti dello Zaleuco ha conseguito più della metà di CFU rispetto al 52,6% di studenti della Calabria e al 59,2% dell'Italia. Nell'area scientifica (51,1%) e nell'area umanistica (60%) i dati sono nettamente superiori al dato regionale e quasi in linea con il dato nazionale. Il 10,9 % di diplomati dello Zaleuco ha scelto invece l'inserimento nel mondo del lavoro. Le più frequenti esperienze lavorative sono quelle dell'apprendistato e dei contratti a tempo determinato; i maggiori settori di attività sono quelli dell'agricoltura e dei servizi; la qualifica è medio-bassa.

Punti di debolezza

Nel secondo anno di università, nell'area sanitaria il 50% degli studenti dello Zaleuco ha conseguito più della metà di crediti formativi; il dato è negativo sia rispetto a quello regionale (61%) che a quello nazionale (69,8). Il numero dei diplomati che hanno trovato un'occupazione (10,9%) è superiore alla media regionale (9,2%) e inferiore alla media nazionale (15%). Non è stato stipulato alcun contratto a tempo indeterminato, rispetto al 16,4% della Calabria e al 9,6% dell'Italia. Sono numerosi invece i contratti a tempo determinato, il 75% rispetto al 47% della Calabria e al 37% dell'Italia. In relazione alla tipologia di formazione liceale, elevato è il numero di coloro che lavorano nel settore dell'agricoltura (67,7%), rispetto al 20% della Calabria e al 6,2% dell'Italia. Per coloro che sono impiegati nel settore dei servizi la qualifica è bassa (66,7%), rispetto al 37,3% della Calabria e al 31,3% dell'Italia.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti in uscita dalla scuola hanno successo nei successivi percorsi di studio e di lavoro.

Rubrica di valutazione

5- Positiva

Motivazione

Oltre l' 80% degli studenti frequentanti la scuola possiede buone competenze sociali e civiche acquisite nel corso degli anni di corso attraverso un continuo lavoro dei docenti, espletato non soltanto attraverso lo studio, ma tramite gli esempi concreti che si sviluppano nella istituzione: raffronto dialettico e democratico con gli studenti, con i genitori, con il personale tutto. Gli studenti sono anche forniti di buone competenze digitali acquisite sia nelle attività curricolari, che attraverso la partecipazione ai corsi interni per il conseguimento dell'ECDL. La didattica è sempre più improntata all'uso del digitale, con l'utilizzo costante di tutte le dotazioni tecnologiche della scuola: LIM, laboratori, tablet, internet, web, ecc, L'uso dei testi in formato misto con le espansioni web, ecc, L'uso dei testi in formato misto con le espansioni digitali costituisce un valore aggiunto alle attività didattiche.

    Autovalutazione Indicatori Dettaglio
3.1 Curricolo, progettazione e valutazione

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola propone un curricolo aderente alle esigenze del contesto, progetta attivita' didattiche coerenti con il curricolo, valuta gli studenti utilizzando criteri e strumenti condivisi.

Situazione della scuola

5- Positiva

Motivazione

3.2 Ambiente di apprendimento

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola cura gli aspetti organizzativi, metodologici e relazionali dell'ambiente di apprendimento.

Situazione della scuola

5- Positiva

Motivazione

3.3 Inclusione e differenziazione

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola cura l'inclusione degli studenti con bisogni educativi speciali, valorizza le differenze culturali, adegua l'insegnamento ai bisogni formativi di ciascuno studente attraverso percorsi di recupero e potenziamento.

Situazione della scuola

5- Positiva

Motivazione

3.4 Continuita' e orientamento

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola garantisce la continuita' dei percorsi scolastici e cura l'orientamento personale, scolastico e professionale degli studenti.

Situazione della scuola

5- Positiva

Motivazione

3.5 Orientamento strategico e organizzazione della scuola

Punti di Forza:

Nel PTOF é esplicitata la missione dell'Istituzione. Presa in considerazione la realtà sociale, culturale, civile, economica della Locride si indica attraverso quali strategie la Scuola intende contribuire al miglioramento del territorio. Le azioni sono naturalmente di ordine soprattutto culturale e sono condotte con il sussidio delle altre agenzie educative e sociali presenti nei diversi contesti. Le priorità sono anche evidenziate tenendo conto delle diverse realtà sociali. Per un territorio così difficile e ancora soggetto ad attività criminali la priorità più ricercata é la legalità nelle sue varie forme. L'Istituto si qualifica con la ricerca costante della maggiore trasparenza possibile: dalla oggettiva conduzione dell'attività amministrativa alla costante ricerca di una valutazione trasparente. L'uso consolidato del registro elettronico e i frequenti incontri scuola-famiglia per monitorare lo sviluppo delle relazioni e per far conoscere gli obiettivi di ordine disciplinare e comportamentale servono a instaurare con il territorio rapporti positivi. L' individuazione chiara dei compiti della scuola e degli obiettivi che essa si pone, scelti da tutto il personale attraverso un confronto continuo, rafforzano l'immagine di una scuola protesa verso l'esterno. Per i motivi espressile risorse sono allocate su progetti prioritari : ampliamento delle conoscenze storiche, culturali, sociali del territorio, ampliamento delle competenze digitali e riflessione sul metodo di lavoro. I progetti sono gestiti da docenti interni e da qualche esperto esterno, secondo le necessità. I progetti prevedono una spesa pro capite di circa 500 euro La missione é anche ben rappresentata alle famiglie attraverso la costante ricerca di "ponti" Sia le attività di pianificazione per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, sia l'attività di controllo relativo al raggiungimento degli obiettivi prefissati avviene in genere all' interno degli organi collegiali: Dipartimenti, Consiglio di classe, Collegio dei docenti, Consiglio d'Istituto. Le azioni poste in essere sono articolate e varie: monitoraggio delle progettazioni curricolari, monitoraggio delle attività di recupero,monitoraggio delle attività di ampliamento dell' Offerta Formativa, monitoraggio dell'uso dei laboratori e infine il monitoraggio generale, l'Autovalutazione d'Istituto. Sovente sono utilizzati questionari di gradimento delle attività e in occasione dell'autovalutazione questionari anonimi indirizzati alle famiglie, agli studenti, al personale docente ed al personale ATA. Negli ultimi anni le risorse per i progetti extracurricolari sono irrisori: il Fondo d'Istituto riesce a coprire soltanto le spese essenziali e inderogabili per cui i progetti extra sono finanziati con i proventi provenienti dalle risorse dell'impresa che gestisce i distributori automatici di bevande.

Punti di Debolezza

La partecipazione delle famiglie nella gestione degli organi collegiali é normale ( la presenza dei genitori nei consigli di classe é costante durante tutto l'anno scolastico così come la presenza nei consigli d'istituto e nella Giunta esecutiva). Le famiglie sono anche presenti ogni qualvolta li si convoca e i più puntuali sono quelli che hanno i figli nel biennio. Un discreto gruppo di genitori é sovente propositivo e soprattutto i rappresentanti di classe si fanno da tramite tra la scuola e le famiglie. Ogni classe strutta le potenzialità offerte dalla rete dello Zaleuco per mantenere i contatti e per supportare, talora, anche le attività didattiche tramite l'offerta spontanea di prestazioni relative alla propria aria esperienziale- lavorativa. Le famiglie sono anche molto presenti nel momento iniziale - valutazione prove d' ingresso e delle valutazioni periodiche - gennaio - aprile- giugno. La presenza dei genitori nel biennio é totale, però tende a diminuire negli anni successivi. L'attuale configurazione degli organi collegiali é vista però come un limite per l' impegno delle famiglie. In genere per gli studenti liceali i genitori non hanno le stesse sollecitazioni che li spingono ad essere presenti nella scuola del primo ciclo. Pur avendo a disposizione poche risorse nel FIS il monitoraggio delle attività progettate é continuo. Le FF.SS. a causa della costante diminuzione del budget assegnato sono costrette a sobbarcarsi lavori supplementari per la ricerca di soluzioni sempre più coerenti con le aspettative della scuola e sovente ciò che fanno si basa su attività volontarie.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola definisce la propria missione e la visione, monitora in modo sistematico le attività che svolge, individua ruoli di responsabilita' e compiti per il personale in modo funzionale e utilizza in modo adeguato le risorse economiche.

Situazione della scuola

5- Positiva

Motivazione

3.6 Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane

Punti di Forza:

Ogni anno in uno specifico Collegio, mese di novembre, si delibera il Piano di aggiornamento per i docenti e nell'assemblea ATA quello per i non docenti. Nell'anno in corso la scuola con propri fondi ha attivato uno specifico modulo di formazione per i docenti che avevano bisogno di ampliare le loro competenze digitali in linea con il PNSD. Altre richieste di formazione hanno interessato: il disagio comportamentale degli studenti con un preciso riferimento ai Bisogni Educativi Speciali, alla dislessia, alla discalculia ecc.; il rafforzamento delle competenze dei docenti per le azioni di contrasto alla dispersione scolastica. I docenti hanno anche partecipato alla formazione della rete di Ambito, che ormai é la sola organizzazione a ricevere i finanziamenti del MIUR. I moduli privilegiati sono stati quelli relativi all'applicazione del digitale nella didattica quotidiana e quelli relativi al curricolo. I docenti hanno anche utilizzato le loro risorse personali per la formazione. La qualità delle iniziative é buona, si ricercano relatori competenti nella realtà scolastica: esperti che lavorano nel mondo della scuola o che con la scuola e i suoi problemi hanno continui rapporti, esperti che sovente pongono in discussione problemi che conoscono nella realtà per averli affrontati.I corsi di formazione hanno in genere una ricaduta positiva; per esempio, dopo la conclusione del corso di formazione sui BES, l'attenzione dei docenti verso i ragazzi é migliorata. Il fascicolo personale di ogni docente é arricchito ogni anno attraverso l'incremento degli attestati professionali. Per qualsiasi attività interna/esterna che presuppone un incarico viene richiesto sempre il curriculum personale in formato europeo e le esperienze maturate da ogni docente costituiscono la base per la formulazione delle graduatorie d'Istituto.Le risorse umane sono valorizzate attraverso la nomina in particolari settori di attività per fare in modo che ad ogni settore di lavoro sia inserito il docente che oggettivamente presenta la situazione professionale migliore. La scuola richiede e sollecita i docenti a lavorare in team sulle tematiche essenziali per lo sviluppo dell'intera Istituzione scolastica. In particolare viene privilegiato il lavoro nei dipartimenti disciplinari ove, in caso di necessità, il gruppo viene ulteriormente scisso in piccoli gruppi di lavoro per classi parallele. Naturalmente, quando é ritenuto opportuno, si riuniscono anche piccoli gruppi di docenti in modo spontaneo per analizzare specifici problemi disciplinari, comportamentali, educativi ecc.Le tematiche più ricorrenti riguardano la progettazione curricolare, la valutazione,la preparazione di prove specifiche. I dipartimenti producono in genere materiali che sono poi utilizzati nella didattica disciplinare. Il sito della scuola, area riservata docenti, sotto area - materiali é usato dal personale docente per condividere i prodotti dei lavori comuni.

Punti di Debolezza

La scuola é penalizzata perché i dati inseriti nel questionario scuola non sono riportati anche se sono stati immessi secondo le indicazioni. Comunque i corsi di formazione e di aggiornamento organizzati dalla scuola e soprattutto dalla rete di ambito che riceve i finanziamenti dal MIUR sono ben frequentati dal personale docente e ATA in quanto tutti sono consapevoli del fatto che é necessario adeguare nel tempo la propria professione.Talvolta docenti anche potenzialmente competenti non danno il loro pieno contributo alle attività formative extra in quanto ritengono che i compensi siano molto limitati. Soprattutto nella scuola secondaria di secondo grado alcuni docenti sono poco propensi a svolgere attività oltre l'orario di lavoro curricolare. Solo qualche docente vede la partecipazione ai lavori dei dipartimenti disciplinari come un'imposizione per cui, pur partecipando alle attività, non produce tutto quello che sarebbe potenzialmente possibile. I docenti convinti, invece, lavorano con continuità e abnegazione senza limitarsi agli orari stabiliti. Un congruo numero di docenti con l'utilizzo dei mezzi digitali ( piattaforma FIDENIA) progetta e realizza nuove sperimentazioni didattiche a supporto degli studenti. Nella scuola secondaria superiore di secondo grado i docenti, da sempre, hanno lavorato individualmente per cui c'é bisogno di ulteriore tempo per convincerli della necessità di lavorare in comune. Comunque il numero dei docenti coinvolti é sensibilmente aumentato perchè lavorando insieme si accorgono meglio delle difficoltà comuni di approccio con i giovani e ricercano strategie condivise di intervento e d'altronde si accorgono anche le attività deliberate riescono ad incidere più profondamente negli studenti che mediamente ottengono migliori .

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola valorizza le risorse professionali, promuove percorsi formativi di qualita' e incentiva la collaborazione tra pari.

Situazione della scuola

5- Positiva

Motivazione

3.7 Integrazione con il territorio e rapporti con le famiglie

Punti di Forza:

L'Istituzione ha accordi e collaborazioni con l'ASP di Reggio Calabria, con il Comune di Locri, con Associazioni culturali, sportive, di sensibilizzazione sociale,con l'Associazione "Libera", con il Centro Don Milani,con l'AVIS, con le Università vicine relativamente all' orientamento universitario, con Associazione private e pubbliche di orientamento professionale, con le scuole del territorio della Locride. Le finalità ricercate sono relative alla apertura della scuola alle richieste del territorio per adeguare la didattica alle esigenze della società. Le collaborazioni con gli enti esterni caratterizzano, generalmente, in positivo le azioni e i processi attuati e si qualificano attraverso un più intenso richiamo dei docenti alle esperienze condotte. In genere gli studenti liceali hanno come obiettivo la prosecuzione degli studi per cui la scuola progetta attività di informazione e di formazione non solo con le Università presenti in Calabria e Sicilia, ma anche con altre a livello nazionale (Campus Bio Medico di Roma, Università Bocconi di Milano, Università Statale di Milano, Ospedale San Raffaele di MIlano). L'attività di informazione/ formazione é anche rivolta a coloro che non proseguono gli studi attraverso l'attivazione di convenzioni con le associazioni professionali ed il mondo del lavoro.Completata la progettazione, per alcuni anni, i docenti delle varie discipline, per classi parallele, l' hanno illustrato ai genitori in apposite riunioni per poi pubblicarla sul sito. Successivamente con l'uso strategico del registro elettronico il Collegio dei docenti ha privilegiato altre forme di collaborazione: i genitori sensibili e disponibili partecipano in prima persona ad incontri con gli studenti in orario pomeridiano su tematiche relative alla salute, al mondo del lavoro ecc. e alcuni danno un contributo specifico secondo la loro professione. Attraverso il sito della scuola vengono rese note alle famiglie circolari e iniziative didattico-educative, criteri e griglie di valutazione. Il registro elettronico consente ai genitori di visionare frequenza, valutazioni scritte e orali dei propri figli, accompagnate da motivazione,contenuti e attività svolte nonché di prenotare incontri con i docenti in orario di ricevimento.Sono anche gli stessi docenti che, se necessario, convocano i genitori per coinvolgerli nel percorso formativo dei rispettivi figli. I genitori vengono convocati dopo le prove d'ingresso a ottobre, dopo gli scrutini intermedi a gennaio, ad aprile per la consegna del pagellino, dopo gli scrutini finali a per confrontarsi sugli esiti. L'autovalutazione d'istituto ha coinvolto oltre il 70% del personale e degli studenti e oltre il 45% delle famiglie. Il riscontro risulta positivo e le famiglie sono soddisfatte delle competenze acquisite dai figli.

Punti di Debolezza

Per la mancanza sul territorio di strutture industriali, artigianali qualificate e pubbliche di un certo spessore la scuola ha faticato nel progettare attività di stage. Solo grazie ai finanziamenti PON ed al contributo delle famiglie la scuola é riuscita a programmare attività di stage a livello regionale e/o nazionale. Il registro elettronico ha sicuramente favorito un maggiore coinvolgimento delle famiglie, dal momento che i docenti con tempestività e trasparenza forniscono i dati necessari a chiarire il percorso didattico-educativo degli alunni. Per sfruttare a pieno le potenzialità del registro , sempre nell’ ottica di una maggiore trasparenza, si sta cercando di curare l’aspetto riferito all’associazione voto-contenuti-competenze in modo da agevolare la gestione dell’azione formativa da parte di tutti. Una difficoltà si é presentata nel compilare il RAV in quanto il pregiato lavoro prodotto e illustrato dalla figura strumentale area n. 1 - progettazione e autovalutazione- negli organi collegiali ed alle famiglie e presente sul sito della scuola (area pubblica) non si riesce ad allegare in quanto abbastanza corposo. Il lavoro, corredato da puntuali grafici, analizza oggettivamente le risposte date da ogni singola componente della scuola su una svariata serie di questioni di carattere organizzativo e didattico. Inoltre vengono analizzate tutte le attività ed i progetti realizzati nel percorso didattico annuale ( comprese le progettazioni PON) mettendo in evidenza sia gli aspetti positivi che quelli da migliorare. Il lavoro presentato e discusso con il personale e le famiglie ( gli enti del territorio coinvolti non sono intervenuti), dopo la prima esperienza l'anno scorso, é diventato un appuntamento importante nella gestione dell'Istituzione.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola svolge un ruolo propositivo nella promozione di politiche formative territoriali e coinvolge le famiglie nella definizione dell'offerta formativa e nella vita scolastica.

Situazione della scuola

5- Positiva

Motivazione

La partecipazione del territorio alle attività formative della scuola é adeguato nel senso che tra la scuola e le agenzie sociali, culturali, istituzionali della Locride vi é un fattivo scambio di idee e di iniziative. In modo particolare con l'Amministrazione comunale di Locri il dialogo é più costruttivo e serrato. La scuola é sempre presente nelle attività culturali dei centri sociali più attivi di Locri e Siderno. Nella scuola é presente un gruppo molto nutrito di studenti che partecipa costantemente alle iniziative socio- culturali dei vari paesi. La scuola, inoltre, é capofila della Rete Generale della Locride e in primavera si é concluso un corso di formazione sulle metodologie didattiche innovative che ha coinvolto docenti di tutte le undici scuole che compongono la rete.Il corso della durata di 50 ore gestito dalla AICA di Milano ha trovato il consenso attivo dei docenti partecipanti che hanno avuto la possibilità si sperimentare in classe quanto apprendevano con il supporto della agenzia esterna.

  Dettaglio
Le priorita' si riferiscono agli obiettivi generali che la scuola si prefigge di...

... realizzare nel lungo periodo attraverso l'azione di miglioramento. Le priorita' che la scuola si pone devono necessariamente riguardare gli esiti degli studenti. Si suggerisce di specificare quale delle quattro aree degli Esiti si intenda affrontare (Risultati scolastici, Risultati nelle prove standardizzate nazionali, Competenze chiave europee, Risultati a distanza) e di articolare all'interno quali priorita' si intenda perseguire (es. Diminuzione dell'abbandono scolastico nel primo anno di secondaria di II grado; Riduzione della variabilita' fra le classi; Sviluppo delle competenze sociali degli studenti di secondaria di I grado, ecc.). Si suggerisce di individuare un numero limitato di priorita' (1 o 2 per scuola) selezionandole all’interno di una stessa area o al massimo di due aree degli Esiti degli studenti. I traguardi sono di lungo periodo e riguardano i risultati attesi in relazione alle priorita'. Si tratta di risultati previsti a lungo termine (3 anni). Essi articolano in forma osservabile e/o misurabile i contenuti delle priorita' e rappresentano le mete verso cui la scuola tende nella sua azione di miglioramento. Per ogni priorita' individuata deve essere articolato il relativo traguardo di lungo periodo. Essi pertanto sono riferiti alle aree degli Esiti degli studenti (es. in relazione alla priorita' strategica "Diminuzione dell'abbandono scolastico nel primo anno di secondaria di II grado", il traguardo di lungo periodo puo' essere definito come "Rientrare nella media di abbandoni regionali pari al 4%, e precisamente portare gli abbandoni della scuola al di sotto del 4%"). E' opportuno evidenziare che per la definizione del traguardo che si intende raggiungere non e' sempre necessario indicare una percentuale, ma una tendenza costituita da traguardi di riferimento a cui la scuola mira per migliorare, ovvero alle scuole o alle situazioni con cui e' opportuno confrontarsi

Priorità e Traguardi

Risultati scolastici

PRIORITA'

Migliorare ulteriormente gli esiti dell'apprendimento, soprattutto a partire dalle classi del primo biennio. La preparazione complessiva degli studenti che arrivano da noi nelle discipline d'indirizzo, matematica soprattutto, ed in inglese non sempre é soddisfacente per cui diventa sempre più necessario lavorare su questo specifico aspetto

TRAGUARDO

Diminuire a fine anno scolastico il numero degli studenti con debito formativo in matematica e inglese e migliorare ulteriormente le competenze linguistiche comunicative.

Obiettivi di processo collegati

- Proporre strategie di apprendimento cooperativo, tutoraggio tra pari e classi capovolte

- Progettare corsi di azzeramento in italiano e matematica da svolgersi prima dell'inizio delle attività didattiche a favore degli studenti in entrata.

- Potenziare l' attività di ascolto per rispondere ad eventuali problematiche di disagio giovanile

- Continuare a incrementare le attività pomeridiane di approfondimento/sostegno con il coinvolgimento attivo dei docenti dell'ex potenziamento

- Continuare a coinvolgere le famiglie nella partecipazione attiva e propositiva negli organi collegiali e nelle attività culturali dello Zaleuco.


Risultati nelle prove standardizzate nazionali

PRIORITA'

Ottimizzare la comprensione e l'esecuzione delle prove standardizzate nazionali migliorando soprattutto i risultati di tutte le classi in matematica.

TRAGUARDO

Diminuire ulteriormente il numero di studenti attestati nelle fasce di livello più basse (livello 1 e 2).

Obiettivi di processo collegati

- Proporre metodologie e strumenti per potenziare e valorizzare i diversi stili di apprendimento. Prevedere, in fase di progettazione, il potenziamento dell'utilizzo delle social learning e piattaforme web.

- Proporre strategie di apprendimento cooperativo, tutoraggio tra pari e classi capovolte

- Progettare corsi di azzeramento in italiano e matematica da svolgersi prima dell'inizio delle attività didattiche a favore degli studenti in entrata.

- Potenziare l' attività di ascolto per rispondere ad eventuali problematiche di disagio giovanile

- Continuare a incrementare le attività pomeridiane di approfondimento/sostegno con il coinvolgimento attivo dei docenti dell'ex potenziamento

- Continuare a coinvolgere le famiglie nella partecipazione attiva e propositiva negli organi collegiali e nelle attività culturali dello Zaleuco.


Competenze chiave europee

PRIORITA'

Esercitare la quinta competenza europea : imparare ad imparare.

TRAGUARDO

Far accrescere ulteriormente il numero degli studenti che migliorano il proprio metodo di studio e sperimentarne altri, acquisendo maggiore consapevolezza delle proprie attitudini.

Obiettivi di processo collegati

- Proporre metodologie e strumenti per potenziare e valorizzare i diversi stili di apprendimento. Prevedere, in fase di progettazione, il potenziamento dell'utilizzo delle social learning e piattaforme web.

- Proporre strategie di apprendimento cooperativo, tutoraggio tra pari e classi capovolte

- Progettare corsi di azzeramento in italiano e matematica da svolgersi prima dell'inizio delle attività didattiche a favore degli studenti in entrata.

- Potenziare l' attività di ascolto per rispondere ad eventuali problematiche di disagio giovanile

- Continuare a incrementare le attività pomeridiane di approfondimento/sostegno con il coinvolgimento attivo dei docenti dell'ex potenziamento

- Continuare a coinvolgere le famiglie nella partecipazione attiva e propositiva negli organi collegiali e nelle attività culturali dello Zaleuco.


Risultati a distanza

PRIORITA'

Continuare ad accrescere le competenze di base, soprattutto nell'area scientifica, per migliorare le performance degli studenti universitari nel primo anno di corso, per non avere interruzioni di frequenza.

TRAGUARDO

Far aumentare il numero degli studenti che nel primo anno di corso riescono ad ottenere i crediti universitari previsti con risultati sempre più ottimali.

Obiettivi di processo collegati

- Proporre metodologie e strumenti per potenziare e valorizzare i diversi stili di apprendimento. Prevedere, in fase di progettazione, il potenziamento dell'utilizzo delle social learning e piattaforme web.

- Proporre strategie di apprendimento cooperativo, tutoraggio tra pari e classi capovolte

- Progettare corsi di azzeramento in italiano e matematica da svolgersi prima dell'inizio delle attività didattiche a favore degli studenti in entrata.

- Potenziare l' attività di ascolto per rispondere ad eventuali problematiche di disagio giovanile

- Continuare a incrementare le attività pomeridiane di approfondimento/sostegno con il coinvolgimento attivo dei docenti dell'ex potenziamento

- Continuare a coinvolgere le famiglie nella partecipazione attiva e propositiva negli organi collegiali e nelle attività culturali dello Zaleuco.


MOTIVAZIONE SCELTA PRIORITA'

Da anni la scuola è aperta ad un processo di autovalutazione che coinvolge tutti gli utenti grazie ad incontri, dibattiti ed appositi questionari dai cui esiti innescare iniziative di miglioramento. Emerge così l'esigenza di puntare all'ottimizzazione dei risultati scolastici nella misura in cui essi non restino fini a se stessi, bensì si traducano in competenze da spendere a breve e lunga scadenza, per cui le altre priorità, nonché i traguardi interconnessi, devono concentrarsi necessariamente sulle varie forme di orientamento. Infatti, l’intero iter implica il passaggio necessario attraverso la profonda consapevolezza di se stessi, obiettivo che nell’ età giovanile si prefigura tanto arduo quanto indispensabile per guardare nella giusta direzione. In un'ottica univoca, il successo nell'apprendimento diventa traguardo e volano per riconoscere, potenziare e mettere a frutto le proprie capacità. Risulta fondamentale allora curare sia l’ambito espressivo/comunicativo che quello matematico, mentre vengono forniti gli strumenti sostanziali per rendere gli apprendimenti significativi e duraturi; ecco perché il metodo di studio diventa perno ineliminabile di ogni attività, in quanto riconoscere i propri stili apprenditivi prevalenti aiuta a potenziarli ed a compendiarli con altri non meno utili o efficaci. In tal modo, le competenze chiave europee si ritrovano ad essere “vive” ed operanti, veicolate dalle progettazioni curricolari nonché dalle innumerevoli iniziative trasversali.

Gli obiettivi di processo rappresentano una definizione operativa delle attività...
... su cui si intende agire concretamente per raggiungere le priorita' individuate. Essi costituiscono degli obiettivi operativi da raggiungere nel breve periodo (un anno scolastico) e riguardano una o piu' aree di processo. Si suggerisce di indicare l'area o le aree di processo su cui si intende intervenire e descrivere gli obiettivi che la scuola si prefigge di raggiungere a conclusione del prossimo anno scolastico (es. Promuovere una figura di docente tutor per supportare gli studenti in difficolta' del primo anno dell'indirizzo linguistico nella scuola secondaria di II grado; Individuare criteri di formazione delle classi che garantiscano equi-eterogeneita'; Utilizzare criteri di valutazione omogenei e condivisi per la matematica nella scuola primaria; Ridurre gli episodi di esclusione e i fenomeni di bullismo nella scuola secondaria di I grado; ecc.).

Obiettivi di processo

Curricolo, progettazione e valutazione

Proporre metodologie e strumenti per potenziare e valorizzare i diversi stili di apprendimento. Prevedere, in fase di progettazione, il potenziamento dell'utilizzo delle social learning e piattaforme web.

Ambiente di apprendimento

Proporre strategie di apprendimento cooperativo, tutoraggio tra pari e classi capovolte

Continuita' e orientamento

Progettare corsi di azzeramento in italiano e matematica da svolgersi prima dell'inizio delle attività didattiche a favore degli studenti in entrata.

Orientamento strategico e organizzazione della scuola

Potenziare l' attività di ascolto per rispondere ad eventuali problematiche di disagio giovanile

Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane

Continuare a incrementare le attività pomeridiane di approfondimento/sostegno con il coinvolgimento attivo dei docenti dell'ex potenziamento

Integrazione con il territorio e rapporti con le famiglie

Continuare a coinvolgere le famiglie nella partecipazione attiva e propositiva negli organi collegiali e nelle attività culturali dello Zaleuco.

Contributo degli obiettivi di processo nel raggiungimento delle priorità