Indicatori Dettaglio
1.1 Popolazione scolastica

Opportunità

La popolazione scolastica, composta da 890 studenti, suddivisi in 43 classi, presenta i più disparati livelli culturali ed economici, e la provenienza di circa l’8 % di famiglie da altri paesi, comunitari ed extracomunitari. Il dato percentuale risulta inferiore di poco alla media comunale e regionale e di poco superiore alla media nazionale. Vi è una percentuale, circa il 20%, di studenti DSA e BES, seguiti da un gruppo di lavoro di specialisti che affiancano i docenti di sostegno. Il liceo, anche prima dell’accorpamento, avvenuto nel 2011, ha sempre presentato opportunità, stimoli e motivazioni nel fare arte, anche a quei ragazzi con lievi o evidenti difficoltà, che hanno potuto esprimere la loro creatività.

Vincoli

Si riscontra un miglioramento notevole del rapporto scuola - famiglia, grazie all’uso del registro elettronico, tuttavia le condizioni di disagio economico rende difficile e poco soddisfacente la partecipazione di molte famiglie nel processo formativo ed educativo dei loro figli. Si riscontra anche una flessione in negativo del contributo famiglie, che aggrava ulteriormente il già critico bilancio economico scolastico, con una ricaduta evidente sugli acquisto di beni e servizi utili agli studenti. Una buona percentuale di studenti proviene da zone distanti dalle sedi scolastiche: Argoli, Odescalchi, Oceano Indiano e, soffrono di ricorrenti arrivi in ritardo e ritorni a casa nel tardo pomeriggio, causati spesso dai disguidi del trasporto pubblico. La ricaduta negativa sullo studio è inevitabile.

1.2 Territorio e capitale sociale

Opportunità

Il territorio Roma-EUR (Oceano Indiano), Tormarancia (Odescalchi), Colle di Mezzo (Argoli). Nell'ambito dell'alternanza Scuola-Lavoro la scuola ha cercato ed intensificato i rapporti con le strutture presenti sul territorio, stringendo rapporti con alcuni Enti sia pubblici che privati, consentendo lo sviluppo di competenze trasversali. Inoltre i Municipi VIII e IX sono intrisi di attività commerciali e di aziende del terziario che offrono stimoli e motivazioni in particolare agli studenti che frequentano la sezione di grafica e fotografia.

Vincoli

Sia il Municipio VIII che il IX, sono dotati di ricche strutture per lo sviluppo della cultura e dell'arte, di ampi spazi inutilizzati, dei quali la scuola, data la sua vocazione artistica, potrebbe servirsene per attività extracurricolari e di aggregazione giovanile (mostre, eventi, luoghi di studio e sperimentazione). Attualmente i Municipi e Roma in generale, versano in uno stato di semiabbandono ambientale, con strade non manutenute e continui allagamenti e quindi traffico costante, lavori in corso interminabili, ambienti non curati, piante ed alberi non potati ed un costante pericolo per la salute e sicurezza del cittadino e della popolazione scolastica. La sede Argoli 45, con l’ampio bacino d'utenza che la sede serve, risulta attualmente la più penalizzata nel raggiungimento, a causa dell'inadeguatezza del servizio di trasporto pubblico.

1.3 Risorse economiche e materiali

Opportunità

Le sedi di Odescalchi, di Oceano Indiano, sono dotate di laboratori artistici, pittura, plastica, architettura, design. Nella sede di via Argoli, dotata di ampi spazi, aule e di un’ampia aula magna, sono presenti anche i di laboratori di fotografia, ceramica, tessuto, mosaico, grafica, non presenti nelle altre sedi. Di recente, anno scolastico 2018-2019, è stato realizzato un laboratorio per l’indirizzo di design, grazie al fondo PON: Progetto 10.8.1 B2 - FESR PON LA-2018-5, TIPOLOGIA MODULO LIB9 - DESIGN - ARREDAMENTO E LEGNO, “Laboratori di prototipazione rapida, CAD e CAM 3D”, progettista prof. Paolo Vivandi. In tutte le sedi è presente la rete wifi ed è attivo il registro elettronico.

Vincoli

La partecipazione ai PON risulta complicata nello sviluppo dei progetti e soprattutto nella rendicontazione. Questo è spesso motivo di rinuncia. A causa dell’insufficienza o mancanza di risorse economiche abbiamo solo in parte provveduto al miglioramento di mezzi tecnici e tecnologici. Manca un aggiornamento importante degli arredi scolastici (banchi, sedie, armadi, cassettiere), inoltre da anni, nonostante le richieste fatte alla Provincia, non è stata attuata un’adeguata e continuativa manutenzione di tutti gli ambienti interni ed esterni. La mancanza di una linea telefonica potente, rende lenta la connessione dei devices e per l’utilizzo del registro elettronico e per l’uso di hardware presente nei laboratori di informatica. La mancanza di fondi per la didattica CLIL, non consente un aggiornamento costante dei docenti che, il più delle volte, offre didattica in lingua, grazie alle proprie esperienze e ai corsi frequentati privatamente.

1.4 Risorse professionali

Opportunità

Il Personale Docente: DOCENTI RUOLO: N. 91 (di cui 9 di potenziamento) DOCENTI NON DI RUOLO: 16 (di cui 6 di Sostegno) DOCENTI SOSTEGNO: N.29 (di cui 6 TEMPO DETERMINATO) DOCENTI POTENZIAMENTO: N. 9 ASSISTENTI TECNICI: N. 9 ASSISTENTI AMMINISTRATIVI: N. 7 + 2 A 18 ORE COLLABORATORI SCOLASTICI: N. 16, risulta caratterizzato da una solida esperienza e per i più con contratto a tempo indeterminato. Si apprezza inoltre una certa stabilità grazie alla presenza del D.S. da sei anni. L’attuale Dirigente Scolastico è persona disponibile e collaborativa e propensa alla sperimentazione, consapevole dell'importanza formativa e orientativa del lavoro artistico e di gruppo. È presente un solido gruppo di lavoro formato da professionisti, psicologi e psicoterapeuti, come supporto ai docenti di sostegno, che rendono il Liceo un luogo aperto all’accoglienza, all’inclusione ed al recupero di studenti disagiati.

Vincoli

Si avverte la mancanza di corsi di aggiornamento CLIL per lo sviluppo della didattica in lingua. Alcuni docenti sono ancora troppo legati al proprio ambito disciplinare e ad una didattica non proprio al passo con i tempi. Ciò rallenta il processo di interconnessione dei saperi e limita le sinergie con il mondo esterno. Tutto il personale docente e non docente, risente di un’inadeguato trattamento economico, non certo allineato ai continui aumenti della vita, vista la grande responsabilità che ha, educativo, culturale, artistico e di sicurezza. In particolare, tutte le attività collaterali quali, funzioni strumentali, collaboratori del dirigente, responsabili di aree e altro, ricevono compensi che, decurtati dall’eccessiva tassazione, risultano esigui e non certo adeguati alla mole di lavoro che si deve svolgere.

    Autovalutazione Indicatori Dettaglio
2.1 Risultati scolastici

Punti di forza

La maggiore incidenza di non ammissioni, si rileva alla fine del primo anno di corso. L'Istituto, rispetto alle medie Nazionali, ha una percentuale relativamente più alta di ammessi alle classi successive. Analizzando le valutazioni degli studenti diplomati si nota un lieve miglioramento rispetto agli anni precedenti. Riguardo agli studenti con problematiche scaturite dalla provenienza da altri Paesi, risulta, alla fine degli studi, una preparazione sufficiente che consente loro l'inserimento nel tessuto sociale. Attraverso una didattica motivazionale si è cercato di incentivare la partecipazione e l'inclusione e rallentare la dispersione scolastica.

Punti di debolezza

L'abbandono scolastico può essere motivato da questo aspetto: le attitudini degli studenti iscritti alle scuole artistiche riguardano attività legate al mondo creativo-progettuale, mentre gli aspetti tecnico-scientifici e linguistici risultano in generale più problematici. Le programmazioni delle materie scientifico- matematiche e linguistiche, dove si evidenziano le maggiori criticità, dovrebbero contenere strategie didattiche coerenti con la tipologia di apprendimento di questi studenti, tipo problem-solving per motivare e facilitare l'acquisizione delle competenze. Essendo l'Istituto ad indirizzo artistico, in cui si tende ad incentivare il sapere con il saper fare, occorrerebbe lavorare, nel caso specifico, coniugando le nozioni teoriche con un riscontro di tipo laboratoriale, pratico-sperimentale anche nelle discipline curricolari di base.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti della scuola portano avanti regolarmente il loro percorso di studi, lo concludono e conseguono risultati soddisfacenti agli esami finali.

Rubrica di valutazione

6-

Motivazione

Le motivazioni del giudizio assegnato sono già evidenziate nei punti di forza e le criticità sopra riportate. Un costante impegno ad elevare il grado culturale, artistico ed esperienziale, porta gli studenti ad una motivazione tale da non abbandonare la scuola negli ultimi anni di corso. Dai dati esaminati, risultano bassi i tassi di abbandono e di trasferimento in entrata e in uscita.

2.2 Risultati nelle prove standardizzate nazionali

Punti di forza

Dopo l'introduzione della piattaforma informatica (CBT), le prove invalsi hanno avuto una partecipazione pressoché del 100%. I dati riferiti all'a.s. 2017-2018 indicano: per l'area italiano risultati lievemente negativi rispetto alla media, con effetto scuola lievemente positivo; per l'area matematica risultati lievemente negativi, con effetto scuola nella media. Analizzando i risultati ottenuti dalle singole classi, si evidenzia una situazione molto eterogenea in entrambe le aree.

Punti di debolezza

Da migliorare l'area matematica, informazione peraltro già in possesso della scuola sulla base dei risultati degli scrutini.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti della scuola raggiungono livelli di apprendimento soddisfacenti in italiano e matematica in relazione ai livelli di partenza e alle caratteristiche del contesto.

Rubrica di valutazione

5- Positiva

Motivazione

Dall' anno scolastico 2017-18, in seguito a continui interventi didattici e inviti alla riflessione sul significato di un monitoraggio sui livelli raggiunti, si è avuta una partecipazione attiva alle prove invalsi, viste come momento di analisi e riflessione della situazione in atto.

2.3 Competenze chiave europee

Punti di forza

La scuola opera al fine di far raggiungere un adeguato livello delle competenze chiave e di cittadinanza ad un numero più ampio possibile di studenti. L'Istituto offre inoltre opportunità di crescita culturale e artistica anche a diversi studenti stranieri e a studenti con problematiche di disabilità e disagi finanziari. Questo consolida in tutti gli studenti uno spirito molto collaborativo, nel rispetto delle regole e delle leggi interne alla Scuola ed esterne (senso civico). Tale mentalità viene rinforzata anche dallo stesso percorso di studi che richiede di lavorare in team per il raggiungimento degli obiettivi. Esempio il progetto dell'Università del Cinema di Roma che ha prodotto una video presentazione dell'Istituto. La componente studentesca partecipa attivamente ai lavori del Consiglio d'Istituto. Ha partecipato attivamente alla redazione del Regolamento d'Istituto. Sono stati organizzati progetti d'istituto comuni alle tre sedi per favorire il lavoro in team.

Punti di debolezza

E' necessario operare ancora allo scopo di consolidare la conoscenza e la condivisione delle regole scolastiche e sociali in generale. La distanza tra plessi scolastici rende difficoltoso il confronto ed il dialogo tra docenti e alunni delle diverse sedi.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti della scuola acquisiscono livelli soddisfacenti nelle competenze sociali e civiche, nell'imparare a imparare, nelle competenze digitali e nello spirito di iniziativa e imprenditorialità.

Rubrica di valutazione

5- Positiva

Motivazione

Come già riportato sopra, il giudizio è positivo, e tutto il personale docente, non docente ed il Dirigente Scolastico operano affinchè tale giudizio migliori fino a raggiungere l'eccellenza. La scuola ha come obiettivo l'adozione sistematica di criteri comuni per la valutazione del comportamento e l'utilizzo di strumenti adeguati per valutare il raggiungimento delle competenze chiave e di cittadinanza degli studenti.

2.4 Risultati a distanza

Punti di forza

I migliori risultati vengono ottenuti dagli studenti che scelgono di continuare gli studi nel settore letterario, di indirizzo e politico-sociale. Dall'analisi delle statistiche si rilevano risultati confortanti rispetto alle medie locali e nazionali. L'esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro, attualmente “Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento” (PCTO) consente agli studenti di avere un quadro delle attuali e future figure professionali inerenti al loro percorso di studi. La maggior parte degli studenti che non proseguono con gli studi universitari, trova impiego nei servizi e nel commercio.

Punti di debolezza

La scuola dovrebbe operare trasversalmente inserendo le softskills nella programmazione curricolare, per un orientamento a un mondo del lavoro in divenire. Devono essere meglio strutturate le attività di monitoraggio per ottenere informazioni strutturate sul percorso post-diploma della maggior parte degli alunni.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti in uscita dalla scuola hanno successo nei successivi percorsi di studio e di lavoro.

Rubrica di valutazione

4-

Motivazione

La scuola deve attivare processi più incisivi che possano produrre maggiore successo nel percorso post-scolastico. E' opportuno migliorare l'attività di monitoraggio della fase post-diploma e grazie ai dati informatizzati, forniti da Enti a questo dedicati, si spera di poter avere dati sempre più aggiornati e attendibili.

    Autovalutazione Indicatori Dettaglio
3.1 Curricolo, progettazione e valutazione

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola propone un curricolo aderente alle esigenze del contesto, progetta attivita' didattiche coerenti con il curricolo, valuta gli studenti utilizzando criteri e strumenti condivisi.

Situazione della scuola

5- Positiva

Motivazione

I docenti sono ben consapevoli dei percorsi di miglioramento che dovrebbero essere attivati, ma i continui tagli al Fondo di Istituto per il Miglioramento dell'Offerta Formativa e il conseguente scarso riconoscimento economico e sociale del personale docente determinano la difficoltà ad operare con serenità, anche se ancora non è venuta meno la volontà degli insegnanti di svolgere al meglio il loro compito. Quanto sopra è aggravato dall'elevato numero di alunni per classe prime che, specie nelle materie di indirizzo e laboratoriali, non consente una didattica appropriata. Gli elevati adempimenti burocratici distraggono risorse alla progettazione, programmazione e verifica della didattica e dell'ampliamento dell'offerta formativa. La progettazione didattica viene effettuata in modo condiviso per ambiti disciplinari. Non tutti i dipartimenti utilizzano modelli comuni per la progettazione delle unità di apprendimento. La scuola utilizza forme di certificazione delle competenze degli studenti in alcuni ambiti.

3.2 Ambiente di apprendimento

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola cura gli aspetti organizzativi, metodologici e relazionali dell'ambiente di apprendimento.

Situazione della scuola

4-

Motivazione

Si riscontrano grandi difficoltà nel mettere in atto la manutenzione ordinaria e straordinaria degli ambienti di apprendimento. Gli ambienti esterni ed interni delle singole sedi scolastiche, risultano ancora poco curati e ciò a discapito di una didattica e di un vivere l'esperienza formativa legata alle arti ed alla creatività. Nonostante ciò si sta operando per risolvere tali carenze con infrastrutture informatiche e rinnovo dell'ambiente educativo con nuovi arredi. Si auspica l'apertura della scuola nelle ore pomeridiane per espletare tutte le proposte innovative degli alunni e dei docenti che spesso rimangono sulla carta. La scuola, ciò nonostante, partecipa ad eventi e concorsi artistici nazionali essendo insignita di premi ed encomi da parte di Enti Pubblici locali e nazionali: momenti di crescita personale, in cui lo studente può lavorare in gruppo, dialogare e confrontarsi con i coetanei, ottenere gratificazione, appagamento e successo personale nel far emergere il talento. Il dialogo studenti - studenti e studenti - docenti delle tre sedi, non è strutturato.

3.3 Inclusione e differenziazione

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola cura l'inclusione degli studenti con bisogni educativi speciali, valorizza le differenze culturali, adegua l'insegnamento ai bisogni formativi di ciascuno studente attraverso percorsi di recupero e potenziamento.

Situazione della scuola

6-

Motivazione

Seppur con le difficoltà menzionate sopra, relative a spazi ed attrezzature, il livello di inclusione degli studenti è positivo. Il costante e preciso lavoro dei docenti, del gruppo di tecnici, tutor, famiglie, enti locali, associazioni offre agli studenti opportunità di inclusione anche nei percorsi post-diploma. L'introduzione di percorsi personalizzati per gli studenti sta entrando nella normale prassi didattica.

3.4 Continuita' e orientamento

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola garantisce la continuita' dei percorsi scolastici e cura l'orientamento personale, scolastico e professionale degli studenti.

Situazione della scuola

4-

Motivazione

Deve essere meglio strutturato il contatto con i diversi ordini di scuola. Occorre potenziare l'organizzazione interna di tutta l'attività di orientamento e monitorare i risultati delle proprie azioni a favore di un dialogo approfondito con le Istituzioni Superiori e successivamente con gli studenti e le loro famiglie. Le esperienze di Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO) si sono dimostrate molto valide e sempre attinenti all'indirizzo di studi. Andrebbero maggiormente condivise attraverso la comunicazione dei percorsi effettuati alla fine dell'anno con l'organizzazione di un evento- mostra con la partecipazione di esperti e tutor esterni.

3.5 Orientamento strategico e organizzazione della scuola

Punti di Forza:

La missione e la visione dell'Istituto sono chiare, esplicitate e nel complesso condivise. La scuola si sta indirizzando verso la digitalizzazione dei processi di apprendimento. E' in atto un processo di formazione e autoformazione, da parte di molti docenti. ————- Sono stati realizzati monitoraggi relativi alle seguenti attività: PCTO, Progetti PTOF Esigenze formative dei docenti Questionario su costumer satisfaction per docenti. Questionari su problematiche adolescenziali da parte di enti e professionisti esterni. ————- L'Istituto Caravaggio ha definito le seguenti funzioni strumentali, organiche alle priorità della scuola : Coordinamento PTOF e RAV Orientamento studenti Area progetti, concorsi e mostre Studio dell’organizzazione didattica in area handicap Coordinamento corsi di recupero Attivazione di stage, attività di intercultura, visite didattiche, gite di istruzione. I docenti incaricati operano con discreta autonomia e le responsabilità e i compiti dei docenti che hanno incarichi specifici sono definiti in modo chiaro. ————— I progetti sono coerenti con il PTOF, rappresentano un arricchimento e un completamento dell'offerta formativa, sono lo strumento con cui si concretizza la mission della scuola. I progetti svolti hanno avuto come obiettivo lo sviluppo di competenze di cittadinanza, l'orientamento, l'educazione alla salute , la solidarietà , l'educazione all'accoglienza delle diversità . Molti dei progetti effettuati sono stati coerenti con le attività artistiche svolte durante l'anno scolastico.

Punti di Debolezza

La missione e la visione dell'Istituto a lungo termine devono essere maggiormente condivise e, a volte, si lavora per il superamento delle emergenze. ———— A fronte di numerosi monitoraggi manca per ora un team che svolga una adeguata analisi dei risultati, che proponga scelte operative conseguenti. Mancano anche i finanziamenti perché tali attività possano essere svolte in modo più completo e con gli adeguati sviluppi. ————- Il FIS viene ridotto di anno in anno a scapito di un lavoro di qualità da parte del personale docente, che non viene quindi, come si evince dalle tabelle, adeguatamente remunerato. Solo il 30,5 % dei docenti percepisce una somma di FIS superiore a 500€/anno. La divisione dei compiti e delle aree di attività del personale ATA dovrebbe essere migliorata per consentire un utilizzo più razionale delle sedi. Nonostante l'autonomia e la definizione dei compiti dei docenti con incarichi specifici, spesso questi trovano difficoltà ad operare a causa di una eccessiva burocrazia nella gestione generale e di difficoltà di comunicazione tra le sedi. La commissione Acquisti quest'anno non è stata nominata pur avendo lavorato bene nei precedenti anni. Si sono verificati inconvenienti per alcune scelte tecniche di progettazione. ———— Le risorse economiche non sono sufficienti rispetto alle attività progettate, pertanto andrebbero trovate nuove fonti di finanziamento, per evitare che le attività vengano sottopagate.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola definisce la propria missione e la visione, monitora in modo sistematico le attività che svolge, individua ruoli di responsabilita' e compiti per il personale in modo funzionale e utilizza in modo adeguato le risorse economiche.

Situazione della scuola

4-

Motivazione

La scuola ha potenzialità che non vengono sfruttate a fondo. Può e deve migliorare proprio per il mandato culturale per cui è nata: la formazione artistico-progettuale. Occorre operare per una maggiore condivisione della mission della scuola. Molto si deve migliorare, soprattutto il coinvolgimento delle famiglie e le relazioni con realtà aziendali, pubbliche e private. Devono essere potenziati: - l'adesione a progetti esterni, a reti di scuole e piattaforme comuni, - il coinvolgimento di Enti del territorio, - la partecipazione a Bandi per il finanziamento di progetti pubblici .

3.6 Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane

Punti di Forza:

Il Liceo attualmente ha aderito alle ATTIVITA’ PREVISTE DAL PIANO DI FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE PER L’A.S. 2016/2017 DELLA REGIONE LAZIO - AMBITO 6. In tale ambito, i docenti della scuola hanno partecipato a vari corsi, tra i quali formazione sui seguenti temi: - Alternanza Scuola - Lavoro; - RAV , PDM, PTOF e PIANO di FORMAZIONE DOCENTI; - Nuovi ambienti per la didattica: Circa 50 docenti hanno partecipato al corso online Dislessia Amica, sulla gestione degli alunni DSA. La scuola ha organizzato un corso di aggiornamento per docenti e studenti sull'accrescimento delle competenze digitali, in particolare sui software di modellazione e stampa 3D. Alcuni docenti hanno partecipato ai seminari organizzati dal MIUR preso il FORUM PA. Vari docenti hanno seguito corsi e seminari di formazione relativi ai propri ambiti disciplinari, gestiti da enti accreditati MIUR Nell'ambito del PNSD il team per l'innovazione digitale, ha partecipato a corsi di aggiornamento organizzati dal MIUR. ———- L'acquisizione di documentazione che attesti la formazione del personale, per la compilazione del portfolio del docente. E' in via di elaborazione un monitoraggio sulla formazione attuata ad oggi. I dati sulla formazione contribuiscono alla determinazione del Bonus del docente. ———— La scuola opera da sempre con gruppi di lavoro. sono attivi i seguenti gruppi di lavoro: - i dipartimenti disciplinari che ogni anno decidono relativamente ai programmi curricolare, - direttori e responsabili dei laboratori e della strumentazione; - gruppo di lavoro che opera per l'orario scolastico; - GLI per l'inclusione - commissione acquisti, voluta dall'attuale D.S., che monitora su tutti gli acquisti proposti dal personale docente e non docente; I docenti dei singoli gruppi operano sinergicamente, confrontandosi con il D.S., il responsabile POF, i referenti di plesso, il D.S.G.A. La ricaduta su tutta la comunità scolastica è molto positiva.

Punti di Debolezza

La formazione risulta indispensabile per l'aggiornamento dei docenti. si auspica che in un futuro prossimo, possa essere finalizzata alle aree di interesse personali. Vanno incentivate le proposte di attivazione dei corsi interni con finanziamenti mirati e maggiore disponibilità dell'apertura delle scuola in orario pomeridiano. Quest'anno difficoltà di gestione amministrativa hanno impedito l'attivazione di corsi di lingua inglese certificati per docenti, nonostante ci fosse una forte richiesta. Alcuni docenti interessati ai corsi di formazione obbligatoria sull'accrescimento delle competenze digitali non hanno potuto partecipare perchè l'amministrazione non ha attivato le procedure necessarie per utilizzare la Carta de Docente. La formazione del personale docente e ATA è inferiore alle necessità , sempre a causa della esigua disponibilità economica della scuola. Quasi sempre la formazione è fatta con risorse personali. Auspichiamo che la gestione amministrativa e burocratica possa essere più snella. ———- L'acquisizione dei documenti che attestano l'effettiva esperienza e formazione del personale era in passato archiviata senza alcuna ricaduta sull'operatività della scuola. Molti docenti hanno una pluriennale esperienza professionale perché impegnati in progetti extra scolastici. Tale esperienza viene spesso poco utilizzata per mancanza di spazi, tempi, strumentazione, compensi adeguati. ———- Come sempre, la nota dolente della scuola sono spazi e strumentazione. Risultano pochi computer a disposizione del personale docente, spesso mal funzionante perché obsoleti. Una linea internet lentissima.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola valorizza le risorse professionali, promuove percorsi formativi di qualita' e incentiva la collaborazione tra pari.

Situazione della scuola

4-

Motivazione

La volontà del personale di un continuo aggiornamento formativo, tecnico e ambientale si scontra con problematiche burocratiche e amministrative che disincentivano le attività proposte. Ciò nonostante l'attività di aggiornamento ha avuto un netto miglioramento.

3.7 Integrazione con il territorio e rapporti con le famiglie

Punti di Forza:

La scuola collabora con i Municipi di zona, con Regione e Provincia, nonché strutture private presenti sul territorio, con i quali collabora per eventi e iniziative e partecipa a Concorsi e Progetti. Inoltre, grazie al Progetto PCTO cerca di orientare e motivare maggiormente gli studenti. ———- La scuola coinvolge le famiglie attraverso il Consiglio di Istituto. Informa e coinvolge i genitori sia su tematiche relative l'offerta formativa e per progetti, sia su questioni di tipo amministrativo per acquisti o manutenzione. Il coinvolgimento continuo delle famiglie avviene anche nei casi di studenti con problematiche tipo BES, DSA e diversamente abili. Sul sito della scuola è presente l'orario di ricevimento dei docenti, inoltre sono pubblicati documenti quali: il Regolamento d'istituto, il Patto di corresponsabilità e altri documenti rilevanti per la vita scolastica.

Punti di Debolezza

La scuola deve rafforzare ancor di più i rapporti con soggetti pubblici e privati. Non vi sono a tutt'oggi le condizioni per operare in rete con Università e Soggetti Pubblici. Tutta l'attività di sinergie e collaborazioni con Enti Pubblici ed Aziende Private deve migliorare. ———- La scuola attualmente non opera con progetti ed interventi rivolti ai genitori.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola svolge un ruolo propositivo nella promozione di politiche formative territoriali e coinvolge le famiglie nella definizione dell'offerta formativa e nella vita scolastica.

Situazione della scuola

4-

Motivazione

La scuola consta di tre sedi e la comunicazione con i genitori risulta di conseguenza difficoltosa, in considerazione dell'ampio bacino d'utenza. L'attivazione del registro elettronico e di un sito web hanno migliorato la comunicazione con le famiglie

  Dettaglio
Le priorita' si riferiscono agli obiettivi generali che la scuola si prefigge di...

... realizzare nel lungo periodo attraverso l'azione di miglioramento. Le priorita' che la scuola si pone devono necessariamente riguardare gli esiti degli studenti. Si suggerisce di specificare quale delle quattro aree degli Esiti si intenda affrontare (Risultati scolastici, Risultati nelle prove standardizzate nazionali, Competenze chiave europee, Risultati a distanza) e di articolare all'interno quali priorita' si intenda perseguire (es. Diminuzione dell'abbandono scolastico nel primo anno di secondaria di II grado; Riduzione della variabilita' fra le classi; Sviluppo delle competenze sociali degli studenti di secondaria di I grado, ecc.). Si suggerisce di individuare un numero limitato di priorita' (1 o 2 per scuola) selezionandole all’interno di una stessa area o al massimo di due aree degli Esiti degli studenti. I traguardi sono di lungo periodo e riguardano i risultati attesi in relazione alle priorita'. Si tratta di risultati previsti a lungo termine (3 anni). Essi articolano in forma osservabile e/o misurabile i contenuti delle priorita' e rappresentano le mete verso cui la scuola tende nella sua azione di miglioramento. Per ogni priorita' individuata deve essere articolato il relativo traguardo di lungo periodo. Essi pertanto sono riferiti alle aree degli Esiti degli studenti (es. in relazione alla priorita' strategica "Diminuzione dell'abbandono scolastico nel primo anno di secondaria di II grado", il traguardo di lungo periodo puo' essere definito come "Rientrare nella media di abbandoni regionali pari al 4%, e precisamente portare gli abbandoni della scuola al di sotto del 4%"). E' opportuno evidenziare che per la definizione del traguardo che si intende raggiungere non e' sempre necessario indicare una percentuale, ma una tendenza costituita da traguardi di riferimento a cui la scuola mira per migliorare, ovvero alle scuole o alle situazioni con cui e' opportuno confrontarsi

Priorità e Traguardi

Risultati scolastici

PRIORITA'

Rendere la didattica efficace catturando l'attenzione degli studenti attraverso lezioni partecipate e percorsi motivazionali.

TRAGUARDO

La scuola si prefigge di aumentare il successo scolastico soprattutto nelle materie in cui si rilevano maggiori difficolta'

Obiettivi di processo collegati

- Favorire l’introduzione di nuove metodologie didattiche Implementare l’uso delle nuove tecnologie nella didattica Allineamento dei curricoli, progettazione e strumenti per una valutazione omogenea tra tutti i dipartimenti e le sedi, a favore di un maggiore controllo tra i docenti.

- Aggiornare e ridefinire le competenze dei docenti inerenti a: didattica, lingue straniere, linguaggio informatico, competenze professionali di indirizzo. Ottenimento di certificazioni riconosciute. Implementare e valorizzare le competenze del personale ATA

- Promuovere azioni di marketing attraverso strumenti we: sito, social, gruppi whattsapp e telegram. Migliorare l'organizzazione della scuola, potenziando le sinergie tra i plessi, operando con team che periodicamente monitorano i progressi ottenuti e si riuniscono per creare nuovi percorsi didattici e professionali.

- Migliorare e incrementare gli incontri con le scuole secondarie di primo grado. Creare percorsi di comprensione e consapevolezza del sé per favorire scelte ponderate e consapevoli. Implementare percorsi di orientamento, incontri e stage con docenti interni e professionisti.

- Riconfigurazione funzionale degli ambienti per l’apprendimento, con una visione più collaborativa e aperta di scuola, in cui didattica e progettualità possano avvenire in spazi comuni ed in ambienti collaborativi. Potenziamento e rivisitazione dei laboratori, ambienti associati all’innovazione e alla creatività.

- Migliorare la comunicazione con le famiglie grazie all'uso di registro elettronico, sito web, social networks, gruppi chat. Incrementare i contatti con Enti locali e aziende publliche e private, creando sinergie anche professionali. Utilizzare le risorse scolastiche per progetti e concorsi a premi.

- La scuola come luogo da vivere e di studio, per l'intera giornata. Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare la raccolta di dati relativi ai percorsi intrapresi dagli studenti dopo aver concluso gli studi. Monitorare i percorsi di studio e. o i percorsi professionali o lavorativi. operare sul gap esistente tra studenti che dopo il diploma trovano un'occupazione e quelli che continuano gli studi universitari.

- Potenziare e favorire l'apprendimento in ambito linguistico e logico-matematico attraverso una didattica dinamica e stimolante, monitorando i risultati con assidue riunioni di dipartimento, anche virtuali (video conferenze). Incrementare le prove di italiano scritto.

- Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare le competenze sociali e civili: il rispetto delle regole e dei valori; rispettare i diritti altrui; rispettare l'ambiente; aumentare il senso di responsabilità, soprattutto nell'organizzazione del lavoro e dei tempi; persuadere ad un uso corretto dei social, dei siti e delle chat on line.


PRIORITA'

I risultati scolastici non sono ancora soddisfacenti, soprattutto nelle materie scientifico- matematiche e linguistiche. Si possono migliorare

TRAGUARDO

Migliorare i risultati in tutte le discipline, con attivita' di supporto quali: apertura della scuola nelle ore pomeridiane, formazione docenti.

Obiettivi di processo collegati

- Favorire l’introduzione di nuove metodologie didattiche Implementare l’uso delle nuove tecnologie nella didattica Allineamento dei curricoli, progettazione e strumenti per una valutazione omogenea tra tutti i dipartimenti e le sedi, a favore di un maggiore controllo tra i docenti.

- Aggiornare e ridefinire le competenze dei docenti inerenti a: didattica, lingue straniere, linguaggio informatico, competenze professionali di indirizzo. Ottenimento di certificazioni riconosciute. Implementare e valorizzare le competenze del personale ATA

- Promuovere azioni di marketing attraverso strumenti we: sito, social, gruppi whattsapp e telegram. Migliorare l'organizzazione della scuola, potenziando le sinergie tra i plessi, operando con team che periodicamente monitorano i progressi ottenuti e si riuniscono per creare nuovi percorsi didattici e professionali.

- Migliorare e incrementare gli incontri con le scuole secondarie di primo grado. Creare percorsi di comprensione e consapevolezza del sé per favorire scelte ponderate e consapevoli. Implementare percorsi di orientamento, incontri e stage con docenti interni e professionisti.

- Riconfigurazione funzionale degli ambienti per l’apprendimento, con una visione più collaborativa e aperta di scuola, in cui didattica e progettualità possano avvenire in spazi comuni ed in ambienti collaborativi. Potenziamento e rivisitazione dei laboratori, ambienti associati all’innovazione e alla creatività.

- Migliorare la comunicazione con le famiglie grazie all'uso di registro elettronico, sito web, social networks, gruppi chat. Incrementare i contatti con Enti locali e aziende publliche e private, creando sinergie anche professionali. Utilizzare le risorse scolastiche per progetti e concorsi a premi.

- La scuola come luogo da vivere e di studio, per l'intera giornata. Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare la raccolta di dati relativi ai percorsi intrapresi dagli studenti dopo aver concluso gli studi. Monitorare i percorsi di studio e. o i percorsi professionali o lavorativi. operare sul gap esistente tra studenti che dopo il diploma trovano un'occupazione e quelli che continuano gli studi universitari.

- Potenziare e favorire l'apprendimento in ambito linguistico e logico-matematico attraverso una didattica dinamica e stimolante, monitorando i risultati con assidue riunioni di dipartimento, anche virtuali (video conferenze). Incrementare le prove di italiano scritto.

- Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare le competenze sociali e civili: il rispetto delle regole e dei valori; rispettare i diritti altrui; rispettare l'ambiente; aumentare il senso di responsabilità, soprattutto nell'organizzazione del lavoro e dei tempi; persuadere ad un uso corretto dei social, dei siti e delle chat on line.


PRIORITA'

Aggiornare la tecnologia e le attrezzature di laboratorio per motivare gli studenti nel fare e fare bene. Abituarli ad un lavoro di equipe, operare per lo sviluppo di soft skills.

TRAGUARDO

Mettere a frutto le conoscenze per essere in grado di affrontare gli studi universitari e un mercato sempre aggressivo e competitivo

Obiettivi di processo collegati

- Favorire l’introduzione di nuove metodologie didattiche Implementare l’uso delle nuove tecnologie nella didattica Allineamento dei curricoli, progettazione e strumenti per una valutazione omogenea tra tutti i dipartimenti e le sedi, a favore di un maggiore controllo tra i docenti.

- Aggiornare e ridefinire le competenze dei docenti inerenti a: didattica, lingue straniere, linguaggio informatico, competenze professionali di indirizzo. Ottenimento di certificazioni riconosciute. Implementare e valorizzare le competenze del personale ATA

- Promuovere azioni di marketing attraverso strumenti we: sito, social, gruppi whattsapp e telegram. Migliorare l'organizzazione della scuola, potenziando le sinergie tra i plessi, operando con team che periodicamente monitorano i progressi ottenuti e si riuniscono per creare nuovi percorsi didattici e professionali.

- Migliorare e incrementare gli incontri con le scuole secondarie di primo grado. Creare percorsi di comprensione e consapevolezza del sé per favorire scelte ponderate e consapevoli. Implementare percorsi di orientamento, incontri e stage con docenti interni e professionisti.

- Riconfigurazione funzionale degli ambienti per l’apprendimento, con una visione più collaborativa e aperta di scuola, in cui didattica e progettualità possano avvenire in spazi comuni ed in ambienti collaborativi. Potenziamento e rivisitazione dei laboratori, ambienti associati all’innovazione e alla creatività.

- Migliorare la comunicazione con le famiglie grazie all'uso di registro elettronico, sito web, social networks, gruppi chat. Incrementare i contatti con Enti locali e aziende publliche e private, creando sinergie anche professionali. Utilizzare le risorse scolastiche per progetti e concorsi a premi.

- La scuola come luogo da vivere e di studio, per l'intera giornata. Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare la raccolta di dati relativi ai percorsi intrapresi dagli studenti dopo aver concluso gli studi. Monitorare i percorsi di studio e. o i percorsi professionali o lavorativi. operare sul gap esistente tra studenti che dopo il diploma trovano un'occupazione e quelli che continuano gli studi universitari.

- Potenziare e favorire l'apprendimento in ambito linguistico e logico-matematico attraverso una didattica dinamica e stimolante, monitorando i risultati con assidue riunioni di dipartimento, anche virtuali (video conferenze). Incrementare le prove di italiano scritto.

- Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare le competenze sociali e civili: il rispetto delle regole e dei valori; rispettare i diritti altrui; rispettare l'ambiente; aumentare il senso di responsabilità, soprattutto nell'organizzazione del lavoro e dei tempi; persuadere ad un uso corretto dei social, dei siti e delle chat on line.


Risultati nelle prove standardizzate nazionali

PRIORITA'

Ridurre il gap formativo rispetto a istituti con lo stesso ESCS, in matematica.

TRAGUARDO

Aumentare la pratica delle verifiche strutturate presenti anche online, durante il corso dell'anno scolastico. Introdurre test strutturati d'ingresso e finali, almeno nelle classi prime. Incentivare l'autoformazione.

Obiettivi di processo collegati

- Favorire l’introduzione di nuove metodologie didattiche Implementare l’uso delle nuove tecnologie nella didattica Allineamento dei curricoli, progettazione e strumenti per una valutazione omogenea tra tutti i dipartimenti e le sedi, a favore di un maggiore controllo tra i docenti.

- Aggiornare e ridefinire le competenze dei docenti inerenti a: didattica, lingue straniere, linguaggio informatico, competenze professionali di indirizzo. Ottenimento di certificazioni riconosciute. Implementare e valorizzare le competenze del personale ATA

- Promuovere azioni di marketing attraverso strumenti we: sito, social, gruppi whattsapp e telegram. Migliorare l'organizzazione della scuola, potenziando le sinergie tra i plessi, operando con team che periodicamente monitorano i progressi ottenuti e si riuniscono per creare nuovi percorsi didattici e professionali.

- Migliorare e incrementare gli incontri con le scuole secondarie di primo grado. Creare percorsi di comprensione e consapevolezza del sé per favorire scelte ponderate e consapevoli. Implementare percorsi di orientamento, incontri e stage con docenti interni e professionisti.

- Riconfigurazione funzionale degli ambienti per l’apprendimento, con una visione più collaborativa e aperta di scuola, in cui didattica e progettualità possano avvenire in spazi comuni ed in ambienti collaborativi. Potenziamento e rivisitazione dei laboratori, ambienti associati all’innovazione e alla creatività.

- Migliorare la comunicazione con le famiglie grazie all'uso di registro elettronico, sito web, social networks, gruppi chat. Incrementare i contatti con Enti locali e aziende publliche e private, creando sinergie anche professionali. Utilizzare le risorse scolastiche per progetti e concorsi a premi.

- La scuola come luogo da vivere e di studio, per l'intera giornata. Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare la raccolta di dati relativi ai percorsi intrapresi dagli studenti dopo aver concluso gli studi. Monitorare i percorsi di studio e. o i percorsi professionali o lavorativi. operare sul gap esistente tra studenti che dopo il diploma trovano un'occupazione e quelli che continuano gli studi universitari.

- Potenziare e favorire l'apprendimento in ambito linguistico e logico-matematico attraverso una didattica dinamica e stimolante, monitorando i risultati con assidue riunioni di dipartimento, anche virtuali (video conferenze). Incrementare le prove di italiano scritto.

- Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare le competenze sociali e civili: il rispetto delle regole e dei valori; rispettare i diritti altrui; rispettare l'ambiente; aumentare il senso di responsabilità, soprattutto nell'organizzazione del lavoro e dei tempi; persuadere ad un uso corretto dei social, dei siti e delle chat on line.


PRIORITA'

Aumentare la consapevolezza in tutte le componenti scolastiche e famigliari che le prove standardizzate nazionali, sono uno strumento indispensabile per il monitoraggio dei livelli raggiunti, al fine di adeguare l'offerta formativa alle esigenze emerse.

TRAGUARDO

Inserire nella pratica didattiche nuove modalità anche grazie all'utilizzo di nuovi metodi didattici e nuove tecnologie.

Obiettivi di processo collegati

- Favorire l’introduzione di nuove metodologie didattiche Implementare l’uso delle nuove tecnologie nella didattica Allineamento dei curricoli, progettazione e strumenti per una valutazione omogenea tra tutti i dipartimenti e le sedi, a favore di un maggiore controllo tra i docenti.

- Aggiornare e ridefinire le competenze dei docenti inerenti a: didattica, lingue straniere, linguaggio informatico, competenze professionali di indirizzo. Ottenimento di certificazioni riconosciute. Implementare e valorizzare le competenze del personale ATA

- Promuovere azioni di marketing attraverso strumenti we: sito, social, gruppi whattsapp e telegram. Migliorare l'organizzazione della scuola, potenziando le sinergie tra i plessi, operando con team che periodicamente monitorano i progressi ottenuti e si riuniscono per creare nuovi percorsi didattici e professionali.

- Migliorare e incrementare gli incontri con le scuole secondarie di primo grado. Creare percorsi di comprensione e consapevolezza del sé per favorire scelte ponderate e consapevoli. Implementare percorsi di orientamento, incontri e stage con docenti interni e professionisti.

- Riconfigurazione funzionale degli ambienti per l’apprendimento, con una visione più collaborativa e aperta di scuola, in cui didattica e progettualità possano avvenire in spazi comuni ed in ambienti collaborativi. Potenziamento e rivisitazione dei laboratori, ambienti associati all’innovazione e alla creatività.

- Migliorare la comunicazione con le famiglie grazie all'uso di registro elettronico, sito web, social networks, gruppi chat. Incrementare i contatti con Enti locali e aziende publliche e private, creando sinergie anche professionali. Utilizzare le risorse scolastiche per progetti e concorsi a premi.

- La scuola come luogo da vivere e di studio, per l'intera giornata. Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare la raccolta di dati relativi ai percorsi intrapresi dagli studenti dopo aver concluso gli studi. Monitorare i percorsi di studio e. o i percorsi professionali o lavorativi. operare sul gap esistente tra studenti che dopo il diploma trovano un'occupazione e quelli che continuano gli studi universitari.

- Potenziare e favorire l'apprendimento in ambito linguistico e logico-matematico attraverso una didattica dinamica e stimolante, monitorando i risultati con assidue riunioni di dipartimento, anche virtuali (video conferenze). Incrementare le prove di italiano scritto.

- Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare le competenze sociali e civili: il rispetto delle regole e dei valori; rispettare i diritti altrui; rispettare l'ambiente; aumentare il senso di responsabilità, soprattutto nell'organizzazione del lavoro e dei tempi; persuadere ad un uso corretto dei social, dei siti e delle chat on line.


Competenze chiave europee

PRIORITA'

La scuola vuole formare cittadini consapevoli e capaci, consci delle proprie attitudini e aspirazioni, educati alla convivenza, alla tolleranza.

TRAGUARDO

Aumentare la conoscenza del mondo delle imprese e delle professioni. Attivare il confronto con altre istituzioni scolastiche e universitarie.

Obiettivi di processo collegati

- Favorire l’introduzione di nuove metodologie didattiche Implementare l’uso delle nuove tecnologie nella didattica Allineamento dei curricoli, progettazione e strumenti per una valutazione omogenea tra tutti i dipartimenti e le sedi, a favore di un maggiore controllo tra i docenti.

- Aggiornare e ridefinire le competenze dei docenti inerenti a: didattica, lingue straniere, linguaggio informatico, competenze professionali di indirizzo. Ottenimento di certificazioni riconosciute. Implementare e valorizzare le competenze del personale ATA

- Promuovere azioni di marketing attraverso strumenti we: sito, social, gruppi whattsapp e telegram. Migliorare l'organizzazione della scuola, potenziando le sinergie tra i plessi, operando con team che periodicamente monitorano i progressi ottenuti e si riuniscono per creare nuovi percorsi didattici e professionali.

- Migliorare e incrementare gli incontri con le scuole secondarie di primo grado. Creare percorsi di comprensione e consapevolezza del sé per favorire scelte ponderate e consapevoli. Implementare percorsi di orientamento, incontri e stage con docenti interni e professionisti.

- Riconfigurazione funzionale degli ambienti per l’apprendimento, con una visione più collaborativa e aperta di scuola, in cui didattica e progettualità possano avvenire in spazi comuni ed in ambienti collaborativi. Potenziamento e rivisitazione dei laboratori, ambienti associati all’innovazione e alla creatività.

- Migliorare la comunicazione con le famiglie grazie all'uso di registro elettronico, sito web, social networks, gruppi chat. Incrementare i contatti con Enti locali e aziende publliche e private, creando sinergie anche professionali. Utilizzare le risorse scolastiche per progetti e concorsi a premi.

- La scuola come luogo da vivere e di studio, per l'intera giornata. Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare la raccolta di dati relativi ai percorsi intrapresi dagli studenti dopo aver concluso gli studi. Monitorare i percorsi di studio e. o i percorsi professionali o lavorativi. operare sul gap esistente tra studenti che dopo il diploma trovano un'occupazione e quelli che continuano gli studi universitari.

- Potenziare e favorire l'apprendimento in ambito linguistico e logico-matematico attraverso una didattica dinamica e stimolante, monitorando i risultati con assidue riunioni di dipartimento, anche virtuali (video conferenze). Incrementare le prove di italiano scritto.

- Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare le competenze sociali e civili: il rispetto delle regole e dei valori; rispettare i diritti altrui; rispettare l'ambiente; aumentare il senso di responsabilità, soprattutto nell'organizzazione del lavoro e dei tempi; persuadere ad un uso corretto dei social, dei siti e delle chat on line.


Risultati a distanza

PRIORITA'

Creare una mentalità alla specializzazione, alle competenze, al raggiungimento di obiettivi, anche a lunga distanza

TRAGUARDO

Arrivare ad uno studio di qualità, fatto di continuo approfondimento e di motivazioni. Eliminare il fare per il voto e l'interrogazione.

Obiettivi di processo collegati

- Favorire l’introduzione di nuove metodologie didattiche Implementare l’uso delle nuove tecnologie nella didattica Allineamento dei curricoli, progettazione e strumenti per una valutazione omogenea tra tutti i dipartimenti e le sedi, a favore di un maggiore controllo tra i docenti.

- Aggiornare e ridefinire le competenze dei docenti inerenti a: didattica, lingue straniere, linguaggio informatico, competenze professionali di indirizzo. Ottenimento di certificazioni riconosciute. Implementare e valorizzare le competenze del personale ATA

- Promuovere azioni di marketing attraverso strumenti we: sito, social, gruppi whattsapp e telegram. Migliorare l'organizzazione della scuola, potenziando le sinergie tra i plessi, operando con team che periodicamente monitorano i progressi ottenuti e si riuniscono per creare nuovi percorsi didattici e professionali.

- Migliorare e incrementare gli incontri con le scuole secondarie di primo grado. Creare percorsi di comprensione e consapevolezza del sé per favorire scelte ponderate e consapevoli. Implementare percorsi di orientamento, incontri e stage con docenti interni e professionisti.

- Riconfigurazione funzionale degli ambienti per l’apprendimento, con una visione più collaborativa e aperta di scuola, in cui didattica e progettualità possano avvenire in spazi comuni ed in ambienti collaborativi. Potenziamento e rivisitazione dei laboratori, ambienti associati all’innovazione e alla creatività.

- Migliorare la comunicazione con le famiglie grazie all'uso di registro elettronico, sito web, social networks, gruppi chat. Incrementare i contatti con Enti locali e aziende publliche e private, creando sinergie anche professionali. Utilizzare le risorse scolastiche per progetti e concorsi a premi.

- La scuola come luogo da vivere e di studio, per l'intera giornata. Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare la raccolta di dati relativi ai percorsi intrapresi dagli studenti dopo aver concluso gli studi. Monitorare i percorsi di studio e. o i percorsi professionali o lavorativi. operare sul gap esistente tra studenti che dopo il diploma trovano un'occupazione e quelli che continuano gli studi universitari.

- Potenziare e favorire l'apprendimento in ambito linguistico e logico-matematico attraverso una didattica dinamica e stimolante, monitorando i risultati con assidue riunioni di dipartimento, anche virtuali (video conferenze). Incrementare le prove di italiano scritto.

- Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

- Migliorare le competenze sociali e civili: il rispetto delle regole e dei valori; rispettare i diritti altrui; rispettare l'ambiente; aumentare il senso di responsabilità, soprattutto nell'organizzazione del lavoro e dei tempi; persuadere ad un uso corretto dei social, dei siti e delle chat on line.


MOTIVAZIONE SCELTA PRIORITA'

La motivazione principale è rendere la scuola un luovo vivo e attivo per studenti, famiglie, personale tutto e cittadinanza. Un luogo aperto ed in linea con i suggerimento OCSE, con la formazione che richiede il mercato del lavoro e dell'arte, in linea con i programmi europei, non sottovalutando quelli di altri Paesi industrializzati. La formazione dei docenti non può e non deve essere limitata agli attuali 500 euro che lo Stato offre, ma Deve avvenire assiduamente con programmi di studio professionazzanti e riconosciuti in tutte quelle discipline educative, linguistiche e professionali. Non può e non deve rimanere un traguardo raggiunto dagli sforzi di coloro che hanno buona volontà e conoscono dove attingere le informazioni. Lo studio della lingua inglese Deve essere obiettivo comune e ciò può avvenire solo con corsi di formazione durante tutto l'anno, gratuiti. La conoscenza dell'informatica di base Deve essere un altro traguardo importante, visto che ancora almeno il 60% dei docenti ha ancora difficoltà ad usare hardware e software.

Gli obiettivi di processo rappresentano una definizione operativa delle attività...
... su cui si intende agire concretamente per raggiungere le priorita' individuate. Essi costituiscono degli obiettivi operativi da raggiungere nel breve periodo (un anno scolastico) e riguardano una o piu' aree di processo. Si suggerisce di indicare l'area o le aree di processo su cui si intende intervenire e descrivere gli obiettivi che la scuola si prefigge di raggiungere a conclusione del prossimo anno scolastico (es. Promuovere una figura di docente tutor per supportare gli studenti in difficolta' del primo anno dell'indirizzo linguistico nella scuola secondaria di II grado; Individuare criteri di formazione delle classi che garantiscano equi-eterogeneita'; Utilizzare criteri di valutazione omogenei e condivisi per la matematica nella scuola primaria; Ridurre gli episodi di esclusione e i fenomeni di bullismo nella scuola secondaria di I grado; ecc.).

Obiettivi di processo

Curricolo, progettazione e valutazione

Favorire l’introduzione di nuove metodologie didattiche Implementare l’uso delle nuove tecnologie nella didattica Allineamento dei curricoli, progettazione e strumenti per una valutazione omogenea tra tutti i dipartimenti e le sedi, a favore di un maggiore controllo tra i docenti.

Potenziare e favorire l'apprendimento in ambito linguistico e logico-matematico attraverso una didattica dinamica e stimolante, monitorando i risultati con assidue riunioni di dipartimento, anche virtuali (video conferenze). Incrementare le prove di italiano scritto.

Migliorare le competenze sociali e civili: il rispetto delle regole e dei valori; rispettare i diritti altrui; rispettare l'ambiente; aumentare il senso di responsabilità, soprattutto nell'organizzazione del lavoro e dei tempi; persuadere ad un uso corretto dei social, dei siti e delle chat on line.

Ambiente di apprendimento

Riconfigurazione funzionale degli ambienti per l’apprendimento, con una visione più collaborativa e aperta di scuola, in cui didattica e progettualità possano avvenire in spazi comuni ed in ambienti collaborativi. Potenziamento e rivisitazione dei laboratori, ambienti associati all’innovazione e alla creatività.

La scuola come luogo da vivere e di studio, per l'intera giornata. Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

Continuita' e orientamento

Migliorare e incrementare gli incontri con le scuole secondarie di primo grado. Creare percorsi di comprensione e consapevolezza del sé per favorire scelte ponderate e consapevoli. Implementare percorsi di orientamento, incontri e stage con docenti interni e professionisti.

Migliorare la raccolta di dati relativi ai percorsi intrapresi dagli studenti dopo aver concluso gli studi. Monitorare i percorsi di studio e. o i percorsi professionali o lavorativi. operare sul gap esistente tra studenti che dopo il diploma trovano un'occupazione e quelli che continuano gli studi universitari.

Orientamento strategico e organizzazione della scuola

Promuovere azioni di marketing attraverso strumenti we: sito, social, gruppi whattsapp e telegram. Migliorare l'organizzazione della scuola, potenziando le sinergie tra i plessi, operando con team che periodicamente monitorano i progressi ottenuti e si riuniscono per creare nuovi percorsi didattici e professionali.

Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane

Aggiornare e ridefinire le competenze dei docenti inerenti a: didattica, lingue straniere, linguaggio informatico, competenze professionali di indirizzo. Ottenimento di certificazioni riconosciute. Implementare e valorizzare le competenze del personale ATA

Motivare e stimolare, anche economicamente, il personale docente e non docente a rendersi disponibile per l'apertura della scuola anche in orario pomeridiano a beneficio di un potenziamento delle esercitazioni sia in italiano che in matematica.

Integrazione con il territorio e rapporti con le famiglie

Migliorare la comunicazione con le famiglie grazie all'uso di registro elettronico, sito web, social networks, gruppi chat. Incrementare i contatti con Enti locali e aziende publliche e private, creando sinergie anche professionali. Utilizzare le risorse scolastiche per progetti e concorsi a premi.

Contributo degli obiettivi di processo nel raggiungimento delle priorità