Indicatori Dettaglio
1.1 Popolazione scolastica

Opportunità

Il numero di alunni di cittadinanza non italiana, pur rilevanti, non corrispondono al numero di alunni non italofoni in quanto si caratterizzano per essere di famiglia di seconda/terzan generazione in Italia e, nella maggior parte dei casi, ben integrati nel tessuto sociale.

Vincoli

Le difficoltà maggiori si riscontrano nelle scuole dell'infanzia o per gli alunni che arrivano dall'estero in corso d'anno con scolarità pregresse degli stati di provenienza.

1.2 Territorio e capitale sociale

Opportunità

Il territorio di appartenenza dell'Istituto, pur all'interno dello stesso comune, vede i plessi geograficamente collocati in ambiti diversi: dal centro cittadino a caratteristiche più rurali; questo porta a molteplici e diversificate risorse e competenze del territorio. Le associazioni presenti nel territorio attivano diversi progetti a supporto delle famiglie svantaggiate.

Vincoli

La destinazione dei fondi degli Enti locali di riferimento spesso non risponde alle urgenze, vedasi il taglio alla possibile presenza dei mediatori culturali. La manutenzione ordinaria e di urgenza non è, da parte dell'Amministrazione comunale, sempre immediata ed in linea con le esigenze della scuola. L'offerta formativa della scuola e delle agenzie del territorio non risultano sempre in sinergia tra loro

1.3 Risorse economiche e materiali

Opportunità

I nove plessi che compongono l'IC sono ubicate in zone diverse: 3 collinari, 2 in centro cittadino (ZTL), 4 nel contesto dei quartieri di centro città e prima periferia. Oltre ai Fondi ministeriali e degli Enti Locali la scuola può vantare alcuni contributi privati e partecipazione a Avvisi PNSD che hanno permesso di dare una forte spinta all'avvio della didattica digitale. Otto scuole hanno la connessione WIFI. I laboratori e le aule speciali rispondono al 70% ai bisogni didattici dell'utenza. Le pulizie sono svolte al 70% da una ditta esterna. Per i plessi La Nostra Famiglia tutta la parte sicurezza e logistica è a carico dell'Ente omonimo.

Vincoli

L'ubicazione e la presenza di barriere architettoniche nelle scuole poste in zona ZTL vincola l'iscrizione in questi plessi, nonostante ciò abbiamo visto un incremento delle iscrizioni. I fondi statali possono essere solo in minima parte destinati all'offerta formativa. Le certificazioni rispetto alle norme di sicurezza sono state parzialmente rilasciate.

1.4 Risorse professionali

Opportunità

L'alta percentuale di docenti a tempo indeterminato nella scuola primaria en dell'infanzia garantisce stabilità e continuità didattica ed educativa. Anche il personale di segreteria è stabile e permette, in un Istituto complesso, di garantire un efficace servizio al pubblico e al personale.

Vincoli

Nella scuola secondaria, primaria La Nostra Famiglia enell'organico di sostegno sono presenti un forte numero di docenti a tempo determinato. Questo costringe ad organizzare il servizio solo a nomine cncluse ed ad una continua esigenza di formazione e supporto alle nuove figure professionali che, di anno in anno, prendono servizio.

    Autovalutazione Indicatori Dettaglio
2.1 Risultati scolastici

Punti di forza

Le strategie condivise e il confronto continuo permettono una valutazione omogenea degli aslunni delle diverse classi. Non si evidenziano particolari discrepanze tra le classi/sezioni. Gli abbandoni si riferiscono solo ad alunni trasferiti all'estero di cui si perde tracciabilità.

Punti di debolezza

Il numero di non ammissioni alla classe successiva è condizionato dalla presenza delle scuole speciali "La Nostra Famiglia" dove il percorso scolastico è legato al processo riabilitativo all'interno del Progetto di vita di ogni singolo alunno.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti della scuola portano avanti regolarmente il loro percorso di studi, lo concludono e conseguono risultati soddisfacenti agli esami finali.

Rubrica di valutazione

6-

Motivazione

La quota di studenti ammessa all'anno successivo e' in linea con i riferimenti nazionali. Gli abbandoni e i trasferimenti in uscita sono inferiori ai riferimenti nazionali. La quota di studenti collocata nelle fasce di punteggio medio alte all'Esame di Stato (8-10 e lode nel I ciclo; 81-100 e lode nel II ciclo) e' superiore o pari ai riferimenti nazionali. Il numero di non ammissioni alla classe successiva è condizionato dalla presenza delle scuole speciali "La Nostra Famiglia" dove il percorso scolastico è legato al processo riabilitativo all'interno del Progetto di vita di ogni singolo alunno.

2.2 Risultati nelle prove standardizzate nazionali

Punti di forza

Le scuole, primarie e secondaria, stanno lavorando per rivedere le prove di verifica quadrimestrali e le UDA livellandole a quelle delle Prove nazionali. Non sempre gli esiti di matematica collimano con i risultati ottenuti dai nostri allievi in gare anche a carattere nazionale (es. kangourou)

Punti di debolezza

La difficoltà nella scuola secondaria a lavorare per dipartimenti vista la dimensione del plesso e la sua unicità all'interno dell'istituto.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti della scuola raggiungono livelli di apprendimento soddisfacenti in italiano e matematica in relazione ai livelli di partenza e alle caratteristiche del contesto.

Rubrica di valutazione

5- Positiva

Motivazione

2.3 Competenze chiave europee

Punti di forza

La scuola ha individuato degli indicatori per la valutazione dei livelli di competenza raggiunti. La maggior parte degli studenti della scuola raggiunge livelli buoni in relazione alle competenze chiave tra quelle considerate (competenze sociali e civiche, imparare a imparare, competenze digitali, spirito di iniziativa e imprenditorialita'). Nella scuola secondaria è stato avviato l'utilizzo di device per migliorare l'acquisizione di competenze digitali adeguate.

Punti di debolezza

La presenza di così tante tipologie di scuola diverse ((infanzia comune e speciale, primaria comune e speciale, secondaria comune e speciale) pur essendo motivo di arricchimento formativo tra docenti rende difficile operare in modo omogeneo.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti della scuola acquisiscono livelli soddisfacenti nelle competenze sociali e civiche, nell'imparare a imparare, nelle competenze digitali e nello spirito di iniziativa e imprenditorialità.

Rubrica di valutazione

5- Positiva

Motivazione

2.4 Risultati a distanza

Punti di forza

Da quest'anno la commissione continuità lavora per creare strumenti di monitoraggio sugli esiti a distanza

Punti di debolezza

La scuola deve ancora fornirsi di strumenti adeguati per monitorare i risultati a distanza.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

Gli studenti in uscita dalla scuola hanno successo nei successivi percorsi di studio e di lavoro.

Rubrica di valutazione

5- Positiva

Motivazione

    Autovalutazione Indicatori Dettaglio
3.1 Curricolo, progettazione e valutazione

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola propone un curricolo aderente alle esigenze del contesto, progetta attivita' didattiche coerenti con il curricolo, valuta gli studenti utilizzando criteri e strumenti condivisi.

Situazione della scuola

7- Eccellente

Motivazione

3.2 Ambiente di apprendimento

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola cura gli aspetti organizzativi, metodologici e relazionali dell'ambiente di apprendimento.

Situazione della scuola

6-

Motivazione

Nella scuola secondaria e in un plesso di scuola primaria, per motivi logistici, non è sempre possibile istituire nuovi laboratori o spazi d'apprendimento alternativi.

3.3 Inclusione e differenziazione

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola cura l'inclusione degli studenti con bisogni educativi speciali, valorizza le differenze culturali, adegua l'insegnamento ai bisogni formativi di ciascuno studente attraverso percorsi di recupero e potenziamento.

Situazione della scuola

7- Eccellente

Motivazione

3.4 Continuita' e orientamento

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola garantisce la continuita' dei percorsi scolastici e cura l'orientamento personale, scolastico e professionale degli studenti.

Situazione della scuola

6-

Motivazione

Risulta ancora necessario migliorare alcuni aspetti delle procedure attivate.

3.5 Orientamento strategico e organizzazione della scuola

Punti di Forza:

La mission e la vision sono state condivise con tutte le parti interessate. il monitoraggio delle attività viene svolto gal gruppo di valutazione interna al momento della pianificazione e della rendicontazione delle attività svolte. La distribuzione delle risorse finanziare all’interno del Programma Annuale è coerente con le scelte definite nel PTOF. La componente genitori del CdI risulta particolarmente attenta alle quote da richiedere come contributo alle famiglie tendendo ad una richiesta bassa a fronte di un ESCE alto dell'IC. Le risorse economiche e materiali sono impiegate in modo sufficientemente adeguato. Il FIS è attualmente distribuito tra il 95 % del personale, dando anche solo piccolo riconoscimento a tutte le azioni svolte. Ad ogni docente viene consegnato il documento di assegnazione di incarico con precisati i compiti. Al personale ATA il DSGA assegna le mansioni. La valutazione del merito da la possibilità di valorizzare le professionalità dei docenti.

Punti di Debolezza

È significativo il numero di giornate di assenza del personale che usufruisce della L 104/art 33 che penalizza i colleghi e lo svolgimento di tutte le attività.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola definisce la propria missione e la visione, monitora in modo sistematico le attività che svolge, individua ruoli di responsabilita' e compiti per il personale in modo funzionale e utilizza in modo adeguato le risorse economiche.

Situazione della scuola

6-

Motivazione

Responsabilità e compiti sono individuati chiaramente e sono funzionali alle attività e alle priorità; le risorse economiche e materiali della scuola sono sfruttate in modo efficace, ma non sufficienti per realizzare al meglio la nostra progettualità. La scuola è impegnata a raccogliere finanziamenti aggiuntivi, oltre a quelli provenienti dal MIUR, e li investe per il raggiungimento della propria missione.

3.6 Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane

Punti di Forza:

La scuola raccoglie annualmente i dati riferiti ai corsi svolti dal personale, sia diano titolo che corsi di formazione. La scuola offre corsi di formazione interni sulla base delle esigenze che via via si creano. Rimane difficile trovare risorse economiche per il pagamento di esperti esterni. Punto di forza la presenza di numerosi reti di scuole(CTI, Stranieri...) che definiscono e propongono offerte formative per il personale. Con la Rete "Autoanalisi autovalutazione", di cui l'istituto è capofila, è stato avviato un percorso di formazione per la realizzazione di prove esperte. Con la rete di "Formazione dei docenti ambito territoriale Ven.12 - Treviso nord" sono stati programmati diversi percorsi formativi aperti ai docenti e al personale ATA. Con la collabarazione di partner esterni si è avviata la formazione legata agli aspetti del PNSD e della digitilizzazione. Il piano previsto per il corrente anno scolastico è portato a termine. L'istituto sta raccogliendo ed elaborando le informazioni sulle competenze del personale (data prevista dicembre 2019) per valorizzare al meglio le risorse interne. Ogni anno viene definito, all'interno del Piano delle sttività funzionali all'insegnamento, un pacchetto di ore (12/16) per ogni ordine di scuola per lavorare su indicatori, curricoli, valutazione, sia in gruppi orizzontali che verticali delle tipologie di scuola.

Punti di Debolezza

Reperibilità di fondi. La partecipazione ai corsi di formazione avviene sempre da parte del solito gruppo di docenti. Da migliorare le modalità di evidenza e condivisione di materiali e buone pratiche introdotte.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola valorizza le risorse professionali, promuove percorsi formativi di qualita' e incentiva la collaborazione tra pari.

Situazione della scuola

6-

Motivazione

3.7 Integrazione con il territorio e rapporti con le famiglie

Punti di Forza:

La scuola collabora con reti di scuole per ottimizzare tutte le tipologie di risorse a disposizione. La collaborazione con l'Ente locale e con l'ULSS è continua, quasi a carattere settimanale. La collaborazione con alcune associazioni del territorio permette il miglioramento dell'offerta formativa, un particolare esempio è rappresentato dalla relazione con l'associazione "sguardi di donne" che si occupano, all'interno dei locali scolastici in orari definiti con la dirigenza, di alfabetizzazione delle mamme straniere non italofone. Alle famiglie, ad inizio anno, in ogni plesso, viene illustrata l'offerta formativa. I regolamenti di disciplina e i patti formativi vengono delineati all'interno del Consiglio d'Istituto con la collaborazione di tutte le parti interessate. Nei plessi le famiglie sono coinvolte nelle progettualità e partecipano attivamente alla loro realizzqazione.

Punti di Debolezza

I fondi a disposizione non permettono di ampliare alcune progettualità. La partecipazione delle famiglie è più capillare nella scuola primaria.

Rubrica di valutazione

Criterio di qualità:

La scuola svolge un ruolo propositivo nella promozione di politiche formative territoriali e coinvolge le famiglie nella definizione dell'offerta formativa e nella vita scolastica.

Situazione della scuola

5- Positiva

Motivazione

  Dettaglio
Le priorita' si riferiscono agli obiettivi generali che la scuola si prefigge di...

... realizzare nel lungo periodo attraverso l'azione di miglioramento. Le priorita' che la scuola si pone devono necessariamente riguardare gli esiti degli studenti. Si suggerisce di specificare quale delle quattro aree degli Esiti si intenda affrontare (Risultati scolastici, Risultati nelle prove standardizzate nazionali, Competenze chiave europee, Risultati a distanza) e di articolare all'interno quali priorita' si intenda perseguire (es. Diminuzione dell'abbandono scolastico nel primo anno di secondaria di II grado; Riduzione della variabilita' fra le classi; Sviluppo delle competenze sociali degli studenti di secondaria di I grado, ecc.). Si suggerisce di individuare un numero limitato di priorita' (1 o 2 per scuola) selezionandole all’interno di una stessa area o al massimo di due aree degli Esiti degli studenti. I traguardi sono di lungo periodo e riguardano i risultati attesi in relazione alle priorita'. Si tratta di risultati previsti a lungo termine (3 anni). Essi articolano in forma osservabile e/o misurabile i contenuti delle priorita' e rappresentano le mete verso cui la scuola tende nella sua azione di miglioramento. Per ogni priorita' individuata deve essere articolato il relativo traguardo di lungo periodo. Essi pertanto sono riferiti alle aree degli Esiti degli studenti (es. in relazione alla priorita' strategica "Diminuzione dell'abbandono scolastico nel primo anno di secondaria di II grado", il traguardo di lungo periodo puo' essere definito come "Rientrare nella media di abbandoni regionali pari al 4%, e precisamente portare gli abbandoni della scuola al di sotto del 4%"). E' opportuno evidenziare che per la definizione del traguardo che si intende raggiungere non e' sempre necessario indicare una percentuale, ma una tendenza costituita da traguardi di riferimento a cui la scuola mira per migliorare, ovvero alle scuole o alle situazioni con cui e' opportuno confrontarsi

Priorità e Traguardi

Risultati scolastici

PRIORITA'

Migliorare le competenze trasversali

TRAGUARDO

Implementazione delle prove esperte predisposte e verifica dei parametri di miglioramento. Implementazione prove di verifica quadrimestrali. Implementazione indicatori di profitto. Implementazione della didattica digitale.

Obiettivi di processo collegati

- valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

- Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

- Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

- Definizione di un sistema di orientamento

- Diffusione della vision e mission dell'istituto

- valorizzazione delle risorse interne

- Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale


PRIORITA'

Migliorare la coerenza tra i traguardi formativi, l’azione didattica e la valutazione degli apprendimenti.

TRAGUARDO

Elaborazione di prove strutturate comuni in uscita Implementazione della didattica digitale

Obiettivi di processo collegati

- valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

- Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

- Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

- Definizione di un sistema di orientamento

- Diffusione della vision e mission dell'istituto

- valorizzazione delle risorse interne

- Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale


PRIORITA'

Diffusione della didattica digitale

TRAGUARDO

Attraverso l'utilizzo di device (I PAD) facilitare il raggiungimento delle conoscenze e competenze.

Obiettivi di processo collegati

- valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

- Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

- Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

- Definizione di un sistema di orientamento

- Diffusione della vision e mission dell'istituto

- valorizzazione delle risorse interne

- Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale


Risultati nelle prove standardizzate nazionali

PRIORITA'

Ridurre la variabilità dei risultati di italiano, inglese e matematica tra le classi del medesimo anno di corso.

TRAGUARDO

Ridurre la variabilità dei risultati del 3% di tutte le prove di ogni classe rispetto alla media di istituto.

Obiettivi di processo collegati

- valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

- Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

- Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

- Definizione di un sistema di orientamento

- Diffusione della vision e mission dell'istituto

- valorizzazione delle risorse interne

- Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale


Competenze chiave europee

PRIORITA'

Incrementare negli studenti lo sviluppo delle competenze chiave.

TRAGUARDO

Aumentare l'autonomia scolastica operativa (imparare ad imparare), il senso di autoefficacia e di autoregolazione.

Obiettivi di processo collegati

- valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

- Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

- Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

- Definizione di un sistema di orientamento

- Diffusione della vision e mission dell'istituto

- valorizzazione delle risorse interne

- Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale


PRIORITA'

Stesura definitiva delle rubriche per l'attribuzione del voto di profitto per la scuola primaria e secondaria di primo grado

TRAGUARDO

Implementazione delle rubriche

Obiettivi di processo collegati

- valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

- Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

- Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

- Definizione di un sistema di orientamento

- Diffusione della vision e mission dell'istituto

- valorizzazione delle risorse interne

- Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale


PRIORITA'

Prove strutturate per classi parallele, anche on-line e rubriche valutative. Recupero, consolidamento e potenziamento.

TRAGUARDO

Una valutazione omogenea dei livelli di traguardo delle competenze

Obiettivi di processo collegati

- valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

- Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

- Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

- Definizione di un sistema di orientamento

- Diffusione della vision e mission dell'istituto

- valorizzazione delle risorse interne

- Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale


Risultati a distanza

PRIORITA'

Monitoraggio dei risultati nelle prove di entrata tra ordini di scuola

TRAGUARDO

Verifica della coerenza del curricolo in verticale

Obiettivi di processo collegati

- valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

- Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

- Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

- Definizione di un sistema di orientamento

- Diffusione della vision e mission dell'istituto

- valorizzazione delle risorse interne

- Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale


PRIORITA'

Incontri di continuita' periodici tra gli ordini di scuola all'interno dell'istituto

TRAGUARDO

Miglioramento azioni di continuita'

Obiettivi di processo collegati

- valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

- Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

- Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

- Definizione di un sistema di orientamento

- Diffusione della vision e mission dell'istituto

- valorizzazione delle risorse interne

- Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale


PRIORITA'

Diffusione della cultura dell'orientamento scolastico alle famiglie

TRAGUARDO

Maggior coerenza tra consiglio orientativo e scelta delle famiglie

Obiettivi di processo collegati

- valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

- Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

- Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

- Definizione di un sistema di orientamento

- Diffusione della vision e mission dell'istituto

- valorizzazione delle risorse interne

- Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale


MOTIVAZIONE SCELTA PRIORITA'

In coerenza con mission e vision d'istituto si sono individuati priorità ed obiettivi che possano dare risposta, in modo trasversale, alle esigenze formative e organizzative. Gli obiettivi di processo sono considerati trasversali ad ogni azione intrapresa e pertanzo abbinati ad ogni azione inserita.

Gli obiettivi di processo rappresentano una definizione operativa delle attività...
... su cui si intende agire concretamente per raggiungere le priorita' individuate. Essi costituiscono degli obiettivi operativi da raggiungere nel breve periodo (un anno scolastico) e riguardano una o piu' aree di processo. Si suggerisce di indicare l'area o le aree di processo su cui si intende intervenire e descrivere gli obiettivi che la scuola si prefigge di raggiungere a conclusione del prossimo anno scolastico (es. Promuovere una figura di docente tutor per supportare gli studenti in difficolta' del primo anno dell'indirizzo linguistico nella scuola secondaria di II grado; Individuare criteri di formazione delle classi che garantiscano equi-eterogeneita'; Utilizzare criteri di valutazione omogenei e condivisi per la matematica nella scuola primaria; Ridurre gli episodi di esclusione e i fenomeni di bullismo nella scuola secondaria di I grado; ecc.).

Obiettivi di processo

Curricolo, progettazione e valutazione

valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea

Ambiente di apprendimento

Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro

Inclusione e differenziazione

Potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore

Continuita' e orientamento

Definizione di un sistema di orientamento

Orientamento strategico e organizzazione della scuola

Diffusione della vision e mission dell'istituto

Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane

valorizzazione delle risorse interne

Integrazione con il territorio e rapporti con le famiglie

Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale

Contributo degli obiettivi di processo nel raggiungimento delle priorità